Incidente stradale con feriti, parenti del guidatore insultano Poliziotti

Al momento dell’uscita di strada del veicolo - era privo di cinture di sicurezza

Incidente stradale con feriti, parenti del guidatore insultano Poliziotti

Incidente stradale con feriti, parenti del guidatore insultano Poliziotti

Gli agenti della Polizia di Stato di Perugia, a seguito di segnalazione al Numero Unico di Emergenza Europeo, sono intervenuti in via Ciro Menotti per un incidente stradale con feriti. Giunti sul posto, gli operatori hanno constatato che il guidatore, un ragazzo classe 1990, rimasto ferito durante l’impatto, era stato accompagnato dal personale del 118 presso il locale nosocomio per le cure del caso.

Dai primi accertamenti degli agenti, è emerso che il guidatore – al momento dell’uscita di strada del veicolo – era privo di cinture di sicurezza; l’auto, inoltre, è risultata avere la revisione scaduta.

Una volta iniziati i rilievi, finalizzati a comprendere l’esatta dinamica dell’incidente, i poliziotti sono stati aggrediti verbalmente dai parenti del 32enne, scettici in merito alla ricostruzione dei fatti.

Nonostante i ripetuti inviti a tenere un comportamento più rispettoso e contenuto, i due uomini – padre e fratello del conducente, rispettivamente classe 1971 e 1992 – hanno continuato a inveire e minacciare i due operatori che, a quel punto, hanno richiesto i documenti ad entrambi per una compiuta identificazione.

Dopo un iniziale rifiuto, il 51enne ha fornito la propria carta d’identità agli agenti; il 30enne, invece, rimasto fermo nella sua posizione, è stato accompagnato in Questura.

Al termine degli accertamenti di rito, gli operatori hanno deferito i due uomini all’Autorità Giudiziaria per il reato di rifiuto di fornire le generalità e oltraggio e minacce a Pubblico Ufficiale.

Il conducente, invece, è stato sanzionato ai sensi dell’art. 172 e 80 del Codice della Strada per inottemperanza dell’uso dei sistemi di ritenuta e mancata revisione del veicolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*