Incidente mortale A1, arrestato camionista per omicidio plurimo colposo

Incidente mortale A1, arrestato camionista per omicidio plurimo colposo

Incidente mortale A1, arrestato camionista per omicidio plurimo colposo. Il camionista bulgaro di 59 anni coinvolto nell’incidente mortale sull’A1 tra Orvieto e Fabro è stato arrestato, con l’accusa di omicidio plurimo colposo. Nell’incidente Lsono morti padre e figlio di 33 e 10 anni, originari del Casertano.

L’arresto in flagranza è stato disposto la polizia stradale, che ne ha dato comunicazione all’autorità giudiziaria, vista la gravità del fatto. Al test dell’etilometro l’uomo è risultato negativo, mentre la Polstrada è ancora in attesa di quello antidroga. Il cinquantanovenne, che verrà trasferito nel carcere di Sabbione di Terni, trasportava pasta ed è dipendente di una ditta straniera. Non è ancora chiaro da dove provenisse e dove fosse diretto. Con lui c’era la moglie, anche lei bulgara.

L’incidente è avvenuto intorno alle 7,30, a scontrarsi l’auto con a bordo la famiglia casertana e il mezzo pesante che si è ribaltato e preso fuoco, coinvolgendo l’auto.

LEGGI ANCHE: Incidente tra Orvieto e Fabro, scontro tra auto e camion, morti padre e figlio di 10 anni FOTO

Sul luogo dell’incidente, sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, dei Vigili del Fuoco ed i soccorsi sanitari e meccanici, oltre al personale della Direzione quinto Tronco di Fiano Romano.

Il tratto compreso tra Orte e Fabro, in direzione Firenze, è stato chiuso il traffico per tutta la mezza giornata. E’ stato riaperto solo intorno le ore 14. Sul luogo dell’incidente si transita in deviazione su una corsia dell’opposta carreggiata, mentre all’altezza dell’uscita di Orte, in direzione nord, dove c’era l’uscita obbligatoria si registrano sei chilometri di coda.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*