Incidente E45 Umbertide, donna in fin di vita, venti medici per salvarla

Incidente E45 Umbertide, donna in fin di vita, venti medici per salvarla

Incidente E45 Umbertide, donna in fin di vita, venti medici per salvarla La donna rimasta coinvolta nell’incidente, avvenuto oggi pomeriggio sulla E45 all’altezza dello svincolo di Umbertide, è in fin di vita. Oltre venti medici, tra chirurghi, cardiochirurghi, rianimatori e altri specialisti sanitari del Santa Maria della Misericordia di Perugia, hanno effettuato un intervento di chirurgia per salvare la vita alla quarantenne arrivata al pronto soccorso – diretto da Paolo Groff – del nosocomio perugino in condizioni disperate.

La donna aveva subito, a causa del terribile trauma, un versamento pericardico che ha richiesto, tra l’altro, anche il supporto del servizio trasfusionale dell’ospedale con cinque sacche di sangue.

La signora, subito dopo l’intervento – che è perfettamente riuscito – è stata trasferita nel reparto di rianimazione. 

L’equipe di cardiochirurgia che è intervenuta sulla donna, 41 anni di Città di Castello – come riferisce Mario Mariano, ufficio stampa del Santa Maria della Misericordia – è quella diretta dal professor Temistocle Ragni.

A bordo dell’auto, come riportato in questo articolo, anche una bambina di due anni che ha riportato solo qualche graffio. La piccola, riferisce l’ufficio comunicazione, è illesa ma ricoverata in pediatria in osservazione.

L’incidente si è verificato all’altezza di un cantiere stradale. Un mezzo pesante, per cause ancora in corso di accertamento, ha tamponato quattro auto, in direzione Nord nel punto di restringimento della carreggiata. Sei le persone ferite e ad avere la peggio è stata proprio la 40enne che occupava la prima auto centrata dal camion. Non destano invece particolari preoccupazioni le condizioni della bimba di due anni che era in auto con la donna. Meno gravi le condizioni degli altri feriti. Sul posto anche i vigili del fuoco del distaccamento della città tifernate e il 118.

1 Commento

  1. La E45 si rivela ancora una strada ad altissima pericolosità . Di mezzi pesanti ne transitano un numero impressionante e ad una velocità spesso eccessiva nonostante le condizioni pessime del manto stradale . Presso i numerosi cantieri presenti lungo l’arteria , bisognerebbe essere maggiormente prudenti e attenti alla guida cosa che spesso non si verifica .

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*