Coronavirus in Umbria, al 9 aprile si riducono gli attuali positivi 1091

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus in Umbria, al 9 aprile si riducono gli attuali positivi 1091

1302 casi positivi, 185 ricoveri totali, di cui 39 in rianimazione. Sono i dati dei contagi da coronavirus comunicati oggi dalla regione Umbria durante la conferenza stampa in remoto. Gli attualmente positivi sono 1091, mentre i guariti 159, i clinicamente guariti sono 309. I decessi sono 52. L’indice di letalità è di 3,99%, il più basso in tutta Italia. Il tasso di letalità è la percentuale di deceduti rispetto al totale dei contagiati

3284 sono le persone in isolamento domiciliare, mentre le persone uscite dall’isolamento sono 7357. Ad oggi sono stati effettuati 16325 tamponi.

Confrontando la giornata di oggi con quella di una settimana fa (2 aprile 2020), possiamo dire che abbiamo avuto una riduzione dei ricoveri che da 211 passano a 185 (-26). Stessa cosa per i ricoverati in rianimazione da 44 si è passati a 39 (-5). Le persone positive si sono ridotte, da 1130 si è passati a 1091 con una variazione di -39. I guariti nell’arco di una settimana sono aumentanti di 25 e quindi da 134 si è passati al 159 di oggi. Aumento anche per i clinicamente guariti che da 203 sono passati a 339 (+136). I morti sono cresciuti di 11 rispetto al 2 aprile, mentre le persone in isolamento si sono ridotte di -874 (da 4158 a 3284). In sette giorni 1942 persone sono uscite dall’isolamento passando da 5415 a 7357.  I tamponi sono cresciuti di 4516 (da 11809 del 2 aprile ai 16325 di oggi.

La variazione percentuale in una settimana è di +7.60 % per i casi positivi, -12,32% per i ricoveri in totale, -11,36% per i ricoverati in rianimazione, -3,45% gli attualmente positivi, + 18,66% i guariti e + 67% i clinicamente guariti, + 26,83% i decessi, -21,02% gli isolamenti domiciliari, +35,86% quelli usciti dall’isolamento e 38,34% i tamponi effettuati.

I pazienti clinicamente guariti sono quelli che, dopo aver presentato manifestazioni cliniche come febbre, rinite, tosse, mal di gola e, nei casi più gravi, polmonite con insufficienza respiratoria, diventa asintomatico, clinicamente guarito, pur risultando ancora positivo al test per la ricerca di SARS-CoV-2.

In questo caso, pur non essendo più necessario il ricovero, il paziente non può ritornare alla vita di comunità perché ancora con una carica virale elevata.

Il paziente ufficialmente guarito invece, è colui che risulta negativo in due test consecutivi, effettuati a distanza di 24 ore uno dall’altro

I dati e tutte le notizie relative all’emergenza coronavirus sono consultabili su www.regione.umbria.it/coronavirus in cui è stata attivata una dashboard (https://coronavirus.regione.umbria.it/) che fornisce tutti i dati    in merito all’evoluzione del Covid-19 in Umbria.

A tale riguardo si precisa che i dati riferiti in questa nota sono, come detto, riferiti ed aggiornati alle ore 8 del giorno di riferimento, mentre quelli inseriti nella “Dashboard” del sito istituzionale sono in continuo aggiornamento.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*