Cadavere carbonizzato in Albania, per tv albanese è Davide Pecorelli

 
Chiama o scrivi in redazione


Cadavere carbonizzato in Albania, per tv albanese Davide Pecorelli

Cadavere carbonizzato in Albania, per tv albanese è Davide Pecorelli

Il corpo semicarbonizzato trovato all’interno di un’auto bruciata nel nord dell’Albania, a Puka, al confine con il Kosovo, sarebbe di Davide Pecorelli. Lo ha comunicato la trasmissione Abc News Albania che si occupa di casi di cronaca andata in onda ieri pomeriggio. Una versione dei fatti che però potrà essere confermata solo dopo lo svolgimento delle indagini da parte delle autorità albanesi e dell’Interpol che si è subito mossa per chiarire la vicenda. La conferma della sua identità però potrà arrivare solo dopo lo svolgimento del test del dna sui resti.

© Protetto da Copyright DMCA

L’uomo, ex arbitro, infatti si trovava nel paese di origine dell’attuale compagna albanese per motivi di lavoro. In Italia il 45enne ha tre figli avuti dalla prima moglie e un altro figlio avuto con l’attuale compagna albanese.

Anche la procura di Perugia si sta occupando della sua scomparsa. Sull’indagine viene mantenuto il più stretto riserbo. Gli accertamenti vengono condotti in prima battuta dalla polizia e dalla magistratura albanese. Attraverso l’Interpol è stata interessata però anche la Procura del capoluogo umbro che ha aperto un fascicolo e attivato la locale squadra mobile, coordinata dal procuratore Raffaele Cantone. L’attenzione degli inquirenti è tra l’altro su un’auto trovata bruciata nel nord del Paese. Non è però chiaro se e in quale modo sia collegata con la scomparsa dell’imprenditore.

Pecorelli, prima della crisi legata al Covid, gestiva una serie di attività legate all’estetica e alla parrucchiera in Umbria e Toscana: a San Giustino, Città di Castello, Corciano e Sansepolcro. La sua famiglia ha anche una attività ricettiva a Lama.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*