Boss ‘ndrangheta, intercettazioni: «Se non fermano Gratteri li piglia tutti»

Procuratore Gratteri

Boss ‘ndrangheta, intercettazioni: «Se non fermano Gratteri li piglia tutti»

«Questo se non lo fermano li piglia a tutti». Avrebbero commentato così fratelli Ribecco il lavoro del procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri. Antonio Ribecco (che non è l’esponente di Casapound*), arrestato ieri nel corso dell’operazione “Infectio” con l’accusa di essere il referente della cosca di San Leonardo di Cutro a Perugia avrebbe detto: “Li piglia a tutti però…però quattro o cinque anni fa… l’hanno fallito…»

«Stava andando a Crotone…per lui avevano trovato pure i cosi…o si sono spaventati…”, avrebbe raccontato l’indagato riferendosi, secondo quanto si legge nella richiesta di misure cautelari, a un attentato fallito ai danni del magistrato. L’intercettazione risale al 27 maggio 2017. Gratteri era diventato da un anno procuratore di Catanzaro dopo essere stato aggiunto a Reggio Calabria.


  • precisiamo ulteriormente che Antonio Ribecco di Casapound è completamente estraneo alle indagini. L’esponente di Casapound non è indagato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*