Arresti Umbria, per il gip Bocci informò gli altri di intercettazioni in corso

 
Chiama o scrivi in redazione


Arresti Umbria, per il gip Bocci informò gli altri di intercettazioni in corso Titolo del sito Titolo Categoria primaria Separatore

Arresti Umbria, per il gip Bocci informò gli altri di intercettazioni in corso

Consapevole “dell’illecita gestione della procedura di alcuni concorsi pubblici banditi dall’azienda ospedaliera di Perugia da parte del direttore generale Emilio Duca, del direttore amministrativo e del direttore sanitario”, l’ex sottosegretario all’Interno Gianpiero Bocci (da oggi ai domiciliari) avrebbe aiutato “gli stessi a eludere le investigazioni dell’autorità giudiziaria. E’ per questa ragione che l’attuale segretario regionale del Pd risponde anche del reato di favoreggiamento personale. In particolare, secondo l’ordinanza del gip Valerio d’Andria, Bocci “al fine di agevolare gli stessi direttori nel compimento dell’attività illecita, informava Duca dell’esistenza di attività di intercettazione all’interno della struttura ospedaliera, comunicando a quest’ultimi che gli strumenti di captazione erano stati attivati in occasione dell’intervento dei Vigili del Fuoco di Perugia verificatosi il 17 novembre 2018″. Per il giudice, c’e’ il timore che l’allora onorevole, che sarebbe intervenuto illecitamente in tre procedure concorsuali, “sfruttando conoscenze acquisite nell’ambito istituzionale e in particolare tra ufficiali di polizia giudiziaria, possa porre in essere condotte analoghe a quelle già approfondite con conseguente pregiudizio per le indagini”. (da AGI)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*