A Rimini, oltre al bimbo ferite 4 donne, investigatori nessun disegno

E' stato un somalo di 26 anni sorpreso sul bus senza biglietto

A Rimini, oltre al bimbo ferite 4 donne, investigatori nessun disegno 

Sono quattro donne, oltre al bimbo di 6 anni, le persone ferite ieri a Rimini, da un somalo di 26 anni sorpreso sul bus senza biglietto. L’uomo, accusato di tentato omicidio aggravato, è stato arrestato dalla polizia. Dagli accertamenti eseguiti e ancora in corso non è emerso in ogni caso, secondo quanto si apprende dagli investigatori, nessun disegno contro le donne.

Tutto è cominciato ieri sera quando su un mezzo pubblico proveniente da Riccione due addette al controllo hanno trovato il giovane senza biglietto regolarmente timbrato. In un primo momento, nessuna reazione. Poi il raptus: il coltello che viene estratto dallo zaino e le due giovani donne colpite, una in modo superficiale al collo e la seconda alla spalla. A quel punto l’autista, minacciato, ha fermato il mezzo e l’uomo è sceso. Nella fuga il somalo ha colpito altre tre persone, tra cui un bambino.

  • Rimini: operato bimbo accoltellato, ancora in prognosi riservata 

E’ stato operato nella notte il bambino di 6 anni accoltellato ieri sera a Rimini insieme ad altre quattro persone da un cittadino somalo che è stato poi arrestato dalla polizia. Il piccolo, di origini bengalesi ma nato in Italia, si trova ancora in prognosi riservata. Il somalo arrestato è accusato al momento di tentato omicidio aggravato.

  • Rimini: Salvini, ‘una preghiera per il piccolo e gli altri feriti, disprezzo per il criminale’ 

“Il bimbo di 6 anni accoltellato ieri alla gola da un richiedente asilo, ricoverato in rianimazione a Rimini, non sarebbe più in pericolo di vita. Una preghiera per il piccolo e gli altri feriti, disprezzo per il criminale e per i suoi complici”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.

(PolVam/Adnkronos)

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*