Tragedia sfiorata stamattina a Terni urgente tutela operatori di polizia

 
Chiama o scrivi in redazione


Pistola Taser, deputato Emanuele Prisco, perché no a Perugia?

Tragedia sfiorata stamattina a Terni urgente tutela operatori di polizia

Una tragedia sfiorata stamattina a Terni e, per l’ennesima volta, le forze dell’ordine in prima linea a rischiare la propria vita per contrastare una criminalità variegata e sempre più aggressiva con strumenti legislativi inadeguati che anziché arginare l’escalation delinquenziale, con processi rapidi e pene certe, di fatto vanificano quasi completamente le attività di Polizia che instancabilmente, ogni giorno, vengono svolte sul territorio nazionale per tentare di garantire la sicurezza dei cittadini – tuona Stefano Spagnoli, Segretario Nazionale del Coisp ( Sindacato di Polizia) – Le misure del Governo a favore della sicurezza vanno nella direzione giusta ma bisogna fare di più.

© Protetto da Copyright DMCA

E’ assolutamente indispensabile ed urgente tutelare seriamente gli operatori di Polizia prevedendo pene severe, rigorose, senza possibilità di alcun riconoscimento delle attenuanti e di concessione del beneficio della sospensione condizionale della pena per chi si rende responsabile di un’aggressione nei confronti di un appartenente alle Forze dell’Ordine. Un operatore di Polizia rappresenta lo Stato e lo Stato, che non si tocca, deve difendere i suoi uomini senza se e senza ma, senza alcuna timidezza – Continua Spagnoli – La solidarietà ed i ringraziamenti sono pleonastici, non bastano più!

Ci vogliono i fatti, ed i fatti si potrebbero realizzare già nel Decreto Sicurezza Bis. Chiediamo al Ministro Salvinidi valutare le nostre proposte a tutela dei poliziotti, questo sì che sarebbeun segnale diforte vicinanza alle Forze dell’Ordine ed ai cittadini cui deve essere garantita la sicurezza.

Quanto accaduto a Terni è l’ennesima dimostrazione che, con le pacche sulle spalle, i criminali non si intimoriscono ed oggi, fortunatamente, non si è consumata una tragedia soltanto per il decisivo intervento di un poliziotto che è riuscito a bloccare il delinquente manon dimentichiamo che,proprio in questa città, in altre circostanze, purtroppo, non è stato così; basti ricordare tra tutte l’omicidio di David Raggi e quello di Moracci, e la scia di sangue sarebbe molto più lunga.

Nell’esprimere quindi vicinanza ed i migliori auguri di pronta guarigione al collega dei Carabinieri – conclude il segretario nazionale Spagnoli – auspico un deciso intervento legislativo volto a far comprendere ai delinquenti che chi è incaricato di garantire la sicurezza dei cittadininon si può toccare altrimenti si finisce in carcere e si butta la chiave.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*