La Traviata ai Giardini del Frontone, un’altra opera sotto le stelle di Perugia | Foto

 
Chiama o scrivi in redazione


La Traviata ai Giardini del Frontone, un'altra opera sotto le stelle di Perugia

La Traviata ai Giardini del Frontone, un’altra opera sotto le stelle di Perugia

Dopo il grande successo di Rigoletto, la grande lirica a Perugia è tornata ai Giardini del Frontone con La Traviata, grazie a Ermanno Fasano, impresario romano, titolare dell’agenzia Musica e Palcoscenico, che vanta un’esperienza ultra cinquantennale nel settore.

© Protetto da Copyright DMCA

L’opera è stata realizzata con costumi e scene tradizionali – tra le curiosità, Erica Wen Meng Gu che ha interpretato Violetta Valery ed ha indossato i costumi indossati dalle famosissime Anna Moffo e Katia Ricciarelli-ma con una chiave registica innovativa creata appositamente da Guido Zamara.

Nel cast internazionale il perugino David Sotgiu, che ha studiato con Bruson e Pavarotti, vincitore della 56° Festival di Spoleto, e che ha vestito i panni di Alfredo Germont; il padre Giorgio Germont, è stato interpretato da Andrea Sari, fresco del sold out della medesima opera al Teatro Greco di Taormina. Infine, Viola Sofia Nisio, diplomata col massimo dei voti al Conservatorio di Perugia, Annina. Il maestro concertatore e direttore Lorenzo Castriota Skanderberg, vincitore di numerosi premi e concorsi, ha diretto nei più importanti teatri italiani e del mondo.

Lo spettacolo coinvolge oltre 100 artisti, tra i solisti, 60 elementi dell’Orchestra, il coro lirico dell’Umbria e il suo ottimo maestro Sergio Briziarelli, ballerini e allievi del Centro Danza e tanti altri professionisti che appartengono alle importanti maestranze del teatro. La Traviata è in assoluto l’opera più eseguita al mondo, le cui note appartengono a tutti. In questo caso, il regista ha creato nuovi artifici narrativi.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Perugia, dall’Università per Stranieri, da Amici della Lirica, Perugia Musica Classica, Agimus, e Borgobello. Si ringrazia in particolare l’Ufficio Cultura del Comune di Perugia e Cinegatti per la preziosa collaborazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*