Neonato, è morto per asfissia nel parcheggio dove era stato lasciato, nessun fermo per la madre

Incidente stradale, grave ma in condizioni stabili il 32enne

Neonato, è morto per asfissia nel parcheggio dove era stato lasciato, nessun fermo per la madre. Sarebbe morto per asfissia il neonato lasciato nel parcheggio dell’Eurospin di borgo Rivo, all’interno di una busta della spesa con le maniglie in tela. Sarebbe questo – da quanto trapela – l’esito dell’autopsia eseguita oggi dal professor Mauro Bacci presso l’istituto di medicina legale dell’ospedale Santa Maria di Terni.

Era nato giovedì mattina, era vivo e lo era anche quando è stato abbandonato nel parcheggio. Il piccolo è stato ritrovato la sera intorno alle 20, in mezzo ad un’aiuola. A dare l’allarme una cliente del supermercato.

LEGGI ANCHE: Neonato morto a Terni, trovata la madre, è una 27enne ternana, arrestata

In attesa dell’udienza di convalida emergono nuovi dettagli sulle dichiarazioni della madre 27enne ternana. La donna agli inquirenti avrebbe anche spiegato di aver sempre avuto il ciclo mestruale durante l’arco dei nove mesi. Solo negli ultime tre mesi ci sarebbero state delle perdite sospette e diversi dolori alla schiena.

Per la giovane, secondo quanto si apprende, al momento non è scattata alcuna misura cautelare personale né tanto meno il fermo di persona indiziata di delitto. La donna, deve solo restare “a disposizione dell’autorità giudiziaria”, un provvedimento deciso probabilmente a seguito della confessione resa. Ora però la sua posizione, alla luce dell’esito dell’esame autoptico, potrebbe aggravarsi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*