Incidente sulla E45 a Umbertide, fuori pericolo la donna di 40 anni

Incidente sulla E45 a Umbertide, fuori pericolo la donna di 40 anni

Incidente sulla E45 a Umbertide, fuori pericolo la donna di 40 anni. Buone notizie sul conto della donna rimasta coinvolta la settimana scorsa in un incidente stradale avvenuto nei pressi di Umbertide, quando, a bordo di una utilitaria era rimasta coinvolta in un incidente stradale, con un tamponamento tra più veicoli. La donna, arrivata nella sala rossa del pronto soccorso del Santa Maria della Misericordia era stata dapprima stabilizzata da una equipe multidisciplinare e successivamente sottoposta ad un intervento di cardiochirurgia, da questa mattina lunedì 13 agosto, è stata trasferita dalla Unità di terapia intensiva cardiologica al reparto di degenza.

Le sue condizioni, come riferisce una nota stampa della Azienda ospedaliera di Perugia, vengono definite stazionarie, ma proprio il direttore della struttura di cardiochirurgia Prof. Temistocle Ragni ha comunicato ai familiari il positivo decorso postopetatorio e si ritiene che la paziente possa essere dimessa, salvo complicazioni, già all’inizio della prossima settima.”

LEGGI ANCHE: Incidente E45 Umbertide, donna in fin di vita, venti medici per salvarla

Si è trattato di un intervento chirurgico non infrequente in caso di traumi – dice il professor Ragni -, ciò che mi preme evidenziare è il tempismo messo in atto dalla macchina organizzativa in situazioni di emergenza: una sinergia formidabile, iniziata già nelle prime fasi di soccorso, con il contributo costante di tutte le discipline e con l’apporto straordinario di cardioanestesisti e infermieri di sala operatoria. Il  trauma – aggiunge Ragni – aveva provocato danni molto gravi al polmone e al cuore determinati dallo schiacciamento delle costole”. Monitorati i parametri vitali per alcuni giorni, stamane i sanitari hanno deciso di procedere allo “svezzamento” dalle apparecchiature per permettere alla paziente una respirazione autonoma.

Nell’incidente di giovedì pomeriggio era rimasto coinvolta anche la figlioletta della donna di appena due anni, rimasta miracolosamente illesa. Per lei solo poche ore di ricovero per motivi precauzionali prima delle dimissioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*