Sanificazione strade da Giano dell’Umbria grazie ai Contoterzisti Uncai

 
Chiama o scrivi in redazione


Sanificazione strade da Giano dell'Umbria grazie ai Contoterzisti Uncai

Sanificazione strade da Giano dell’Umbria grazie ai Contoterzisti Uncai

L’operazione di sanificazione delle strade umbre è cominciata da Giano dell’Umbria (Perugia). Decisivo l’intervento di Contoterzisti UNCAI, Federcaccia e del sindaco della cittadina umbra, l’avvocato Manuel Petruccioli. Le due associazioni, con Sabatino Tordenti e Marco Moretti, hanno messo a disposizione trattori, macchine irroratrici e 60 quintali di acqua. Il sindaco ha invece fornito i presidi di sicurezza (tute, mascherine e guanti) e 50 litri di ipoclorito di sodio.

La disinfestazione, svolta gratuitamente, è avvenuta tra sabato e domenica scorsi lungo tutte le strade asfaltate di Giano dell’Umbria e delle sue frazioni. In tutto sono stati coperti circa 80 km con la scorta della polizia locale e la supervisione del sindaco.

Per il momento Giano è l’unico comune umbro che si è appoggiato ai terzisti per la disinfestazione. Non sappiamo se la sanificazione delle vie sia utile per arginare la diffusione del coronavirus. La gente che ha assistito all’intervento ha ugualmente apprezzato e alla fine ci ha ringraziati”, ha commentato Sabatino Tordenti che oltre essere il vice presidente di Contoterzisti Umbria è il presidente della Federcaccia di Giano.

“Appena i Contoterzisti UNCAI e Federcaccia si sono proposti di eseguire l’operazione, come amministrazione ci siamo attivati per controllare che tutte le carte fossero in regola affinché l’intervento avvenisse in totale sicurezza”, ha spiegato il sindaco Manuel Petruccioli. C’è stata una delibera di Giunta comunale, è stato verificato il possesso dei patentini per la guida dei trattori e per l’utilizzo delle irroratrici, è stato coinvolto il responsabile alla sicurezza del Comune. Ottenute tutte le autorizzazioni, in due giorni sono state igienizzate le strade seguendo tutti i protocolli inviati dalla Regione. “Tutto è stato fatto nel segno della solidarietà e a costo zero per il Comune. Per ora l’indicazione della Regione è di eseguire la sanificazione delle vie una sola volta. C’è comunque già la disponibilità di Uncai, di Federcaccia e degli altri volontari residenti nel Comune di ripeterla se ne saranno provati i benefici”, ha concluso il sindaco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*