Claudio Ricci: “Per i 100 anni della ferrovia centrale umbra occorre un progetto di valorizzazione

In questi giorni si stanno ricordando i cento anni della Ferrovia Centrale Umbra (Terni, Perugia con tratta sino a Città di Castello e San Sepolcro) e l’occasione, cita Claudio Ricci (portavoce centro destra e civiche), è opportuna per sottolineare che la coalizione per il cambiamento, sia nel programma che durante recenti incontri, aveva ricordato la necessità di riqualificare l’infrastruttura ferroviaria (sono stimati come necessari almeno 20 Milioni €) e dotarla di convogli ferroviari adeguati (anche prospettando l’utilizzo dei Treni Tram che, dopo aver percorso la strada ferrata possono, arrivati ai capolinea, entrare come Tram nelle aree urbane di Perugia e Terni).

Certamente la collocazione strategica della linea ferroviaria, nella fascia centrale della Regione, la concezione strategica di poterla valorizzare come “metropolitana leggera” per collegare i tanti “luoghi diffusi” dell’Umbria con le città principali nonché le valenze sul piano culturale e turistico (ivi inclusa la valorizzazione, a fini socio culturali e informativi, delle piccole stazioni) dovrà aprire in Consiglio Regionale una ampia riflessione da inserire nel nuovo Piano Regionale dei Trasporti (già sollecitato con una mozione recentemente presentata) che, ci auguriamo, sia una priorità del Governo regionale e dell’Assemblea Legislativa dell’Umbria (foto schema, tratto dal Corriere dell’Umbria).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*