Azzerati i debiti della Farmacia Terni, tutto cominciò con Federico Ricci

 
Chiama o scrivi in redazione


Azzerati i debiti della Farmacia Terni, tutto cominciò con Federico Ricci

Azzerati i debiti della Farmacia Terni, tutto cominciò con Federico Ricci

Azzerati i debiti della Farmacia Terni. E’ quanto comunicato dall’amministratore unico Mauro Scarpellini dopo che l’assemblea della società comunale ha approvato il bilancio 2019.

Tutto è iniziato con Federico Ricci, il manager chiamato dal sindaco Latini al vertice dell’azienda partecipata per dieci mesi, prima di diventare capo di gabinetto della
presidente della Regione, Donatella Tesei.

“Il Comune di Terni nell’agosto 2019 ha ricapitalizzato le Farmacie comunali versando 615.735,00 euro. Dopo 11 mesi le farmacie comunali rispondono con 662.238 euro, quindi 46.503 euro in più”. E’ quanto riportato nel riassunto dell’assemblea dei soci.  300.395 è l’utile del 2019, 300.000 già versati al Comune, 61.843 in corso di versamento in questi giorni. E’ come se il Comune avesse fatto un investimento con un tasso d’interesse superiore al 100%. Grande soddisfazione dell’Amministratore unico Mauro Scarpellini che ha annunciato che ad oggi il fatturato del 2020 è superiore a quello del corrispondente periodo del 2019, malgrado le difficoltà causate dalla pandemia. La sfida sulle farmacie comunali è vinta; ora bisogna proseguire con continuità. Sono riaperti i servizi infermieristici e riparte il programma di modernizzazione delle insegne”.

“Non nego un pizzico di commozione nel leggere, certificato peraltro da un altro amministratore unico, l’inflessibile professore Scarpellini, il bilancio 2019 delle Farmacie Comunali di Terni. In un anno di lavoro che è diventato un case history, si passa da una perdita di 617.000 euro ad un reddito netto per il Comune di 400.000 euro, e da debiti complessivi di 2 milioni di euro a Debito Zero. E’ quanto scrive sulla sua bacheca Facebook Federico Ricci. E nel bilancio 2019, aggiungo io, restano appostati almeno altri 300.000 euro di reddito da utilizzare per il bilancio 2020. Grazie al Sindaco, al Consiglio tutto, al Personale ed alla Città che mi ha adottato e a cui, come promesso, restituisco un enorme patrimonio che era perso. Missione compiuta”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*