Volley, Sir Safety, Colaci ed Atanasijevic tra Siena e Padova

 
Chiama o scrivi in redazione


Volley, Sir Safety, Colaci ed Atanasijevic tra Siena e Padova

© Protetto da Copyright DMCA

Subito al PalaBarton La Sir Safety Conad Perugia. La splendida vittoria di ieri sera a Siena ed il primo posto riconquistato in classifica sono certamente un ottimo corroborante per i Block Devils che oggi pomeriggio si ritrovano sul campo principale dell’impianto di Pian di Massiano per preparare il prossimo importantissimo match ufficiale, il quarto di finale di Coppa Italia in gara unica in programma dopodomani mercoledì 23 gennaio alle ore 20:30 proprio al PalaBarton contro Padova.

I ragazzi si ritrovano con il morale assolutamente dei migliori. Più ancora del primo posto provvisorio in Superlega, comunque sempre bello e gratificante perché è meglio star davanti che dover rincorrere, conta soprattutto la bella affermazione di ieri ed in particolare il modo con il quale è arrivata.

A Siena si è vista una Perugia combattiva, concentrata, determinata, unita, concreta. Poi certo, i Block Devils hanno espresso un’ottima pallavolo altrimenti in questo sport non ci vince. Ma quello che è rimasto negli occhi dei settecento Sirmaniaci giunti al PalaEstra è l’immagine di una squadra, di un blocco unico capace di aiutarsi l’un l’altro e di sopperire a qualche difficoltà di ordine fisico.

Lo si evince anche dai commenti di due colonne bianconere come Colaci ed Atanasijevic.

“Buona prestazione la nostra, un po’ in tutti i fondamentali”, dice il libero perugino. “Mi è piaciuto molto l’approccio che abbiamo avuto perché sapevamo che era gara dura e siamo scesi in campo molto concentrati. Siamo contenti per la prestazione, per la vittoria perché avevamo qualche problemino fisico che in campo non si è visto, e per la classifica. I settecento Sirmaniaci? I nostri tifosi sono stati come sempre eccezionali. Ormai li conosciamo bene, ci danno sempre una grande mano soprattutto nei nostri momenti di difficoltà, come nel terzo set di ieri”.

“Una vittoria importante quella di ieri”, conferma l’opposto serbo-perugino Mvp del PalaEstra. “Avevamo qualche problema fisico, bravi Leo e Max (Leon e Colaci, ndr) a giocare lo stesso con qualche fastidio (problemi ad un dito della mano, ndr) e bravi tutti noi a portarci a casa tre punti d’oro. La mia prestazione? In questo gruppo non importa la prestazione del singolo, è importante quella della squadra. È la nostra forza. Ieri ho giocato bene, nelle altre partite hanno giocato bene Leon, Lanza o Colaci e tutti gli altri. La cosa veramente importante è continuare a giocare di squadra”.

L’obiettivo di Perugia adesso come detto si sposta sulla Coppa Italia. Dopodomani arriva Padova, una delle tre squadre capace quest’anno di battere la Sir Safety Conad. Ancora Colaci:

“Mercoledì iniziano le gare ad eliminazione diretta. Quella con Padova sarà una partita dura, anche mentalmente. Loro cercheranno di dare il massimo, ci hanno già battuto in campionato e, come è giusto che sia, sperano di ripetersi. Noi dovremo scendere in campo con lo stesso atteggiamento avuto ieri a Siena. La Final Four di Coppa Italia è assolutamente uno dei nostri obiettivi e non possiamo fallirlo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*