Volley, i tifosi della Sir e il toto nome del futuro Capitano

 
Chiama o scrivi in redazione


Volley, i tifosi della Sir e il toto nome del futuro Capitano

da Alessandra Valentini
Capitan de Cecco è ormai prossimo ad esordire nella prossima stagione alla Lube e la domanda scontata dei tifosi è chi sarà ora il futuro Capitano della squadra. Solo una settimana fa proprio a noi di Umbriajournal, Aleksandar Atanasijevic alla domanda su chi secondo lui sarebbe il candidato ideale per sostituire De cecco, in modo molto umile rispose:” Io non so, ci sono tanti giocatori che lo possono fare.

Penso che il capitano è solo un ruolo che è uguale agli altri perché tu prendi un po’ più di responsabilità ma devi uscire in campo, devi giocare, sei quello che porta la squadra in campo. Penso che non è un lavoro così difficile . Non importa sinceramente chi lo farà perché l’importante è solo fare un bel risultato l’anno prossimo cosa che sicuramente tutti noi vogliamo fare perché nonostante i tanti cambi, penso che la squadra rimane sempre forte e avremo le nostre chance di vincere il campionato anche l’anno prossimo”.

Da li, organizzato dai tifosi, è partito addirittura un sondaggio online tutt’ora attivo che al momento vede proprio lui, l’amato Atanasijevic nella vetta delle preferenze con 203 voti (ma il sondaggio non è ancora chiuso), seguito dal libero max Colaci con 65 preferenze, dal new entry Travica con 34, poi Leon 6, Lanza 4, Biglino 3, Plotnytskyi 2 e Ricci 1.

Se i numeri non stupiscono lo fanno alcuni commenti dei Sirmaniaci che, a parte quelli che sono senza se e senza ma dalla parte del preferito Magnum,sono dell’opinione che sarebbe un gran capitano se non fosse tanto focoso, cosa che potrebbe penalizzarlo e procurargli troppe ammonizioni. Diciamo che questa quarantena ha permesso ad Aleksandar di scoprirsi più calmo, più maturo e come dice lui “meno egoista”, sicuramente non gli manca la dote di per guidare la squadra. Alcuni guardano a Travica come capitano ma sempre con “il cuore dice Bata”, oppure “il cuore dice Max, lo stomaco vorrebbe Bata. Ma il rischio cartellini a gogo è troppo alto..e allora la testa dice Dragan (Travica)”, ma la risposta non si fa attendere: “Ci manca che non lo diamo a Bata adesso”  e “Non c’è sondaggio che regga nel rispetto di tutti.. ma nel mio caso non c’è tanto da chiedere e per le squalifiche amen, ci aiuterà a tifare. Io oltre la fascia gli darei anche la corona”.

Che dire? Tutti i Block Devils sono molto amati dai tifosi ma Magnum, o Bata, è davvero un po’ il simbolo della Sir e soprattutto dopo tanti anni qui, è cresciuto con la squadra e con i tifosi che non possono non vedere in lui un simbolo per come si impone in campo, per come si gira verso la curva che tifano incitando con le braccia di alzare il tono ancora più per quanto possibile, oppure quando ci accorgiamo dal pubblico che canticchia i cori insieme ai tifosi mentre sta giocando. La curva lo considera “uno di noi” perciò il sondaggio non stupisce affatto davanti un giocatore così amato, completo e maturato.

Manca la decisione della squadra e del Presidente Gino Sirci che sicuramente è molto attesa. Sicuramente anche noi al pari dei tifosi aspettiamo con ansia di conoscere il tanto aspettato nome.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*