Post vittoria VIbo per Sir Safety, parlano i protagonisti

 
Chiama o scrivi in redazione


Post vittoria VIbo per Sir Safety, parlano i protagonisti

Post vittoria VIbo per Sir Safety, parlano i protagonisti

PERUGIA – Giornata di rientro per la Sir Safety Conad Perugia. Dopo la bella e importante affermazione di ieri sera a Vibo contro i padroni di casa della Tonno Callipo per la prima di ritorno di Superlega, in giornata la comitiva bianconera torna a Perugia e domattina si ritrova al PalaBarton per dare il via ad una settimana molto importante e intensa con due match consecutivi a Pian di Massiano, giovedì sera contro Modena per il recupero della nona di andata e domenica pomeriggio contro Piacenza per la seconda di ritorno.

Ed i tre punti conquistati in Calabria sono un ottimo viatico in tal senso. Tre punti arrivati dopo una prova corale di alto livello dei ragazzi di Heynen. Tre punti salutati con soddisfazione dalle parole post gara dei protagonisti.
© Protetto da Copyright DMCA

“Era molto importante vincere a Vibo, una squadra che abbiamo visto essere capace di vincere sia a Civitanova che a Trento”, dice il capitano di Perugia Aleksandar Atanasijevic. “Sono contentissimo per la vittoria, adesso in questi pochi giorni dobbiamo lavorare e pensare subito a giovedì quando arriverà Modena. La mia prova? Sto crescendo. Faccio ancora un po’ fatica perché era tanto tempo che non giocavo, ma sono sicuro che più si andrà avanti e più uscirà anche la mia prestazione personale. Sono fiducioso, non è stato un periodo facile, ma sono felice di giocare in questa squadra e con questi compagni”.

– La squadra in giornata fa rientro dalla Calabria dove ieri i Block Devils hanno colto un’importante affermazione contro la formazione di coach Baldovin. Il libero bianconero: “Affrontavamo un avversario di valore, una squadra forte, che gioca bene e che ha giocatori di alto livello. Noi siamo stati veramente bravi e siamo contenti perché abbiamo fatto un altro piccolo passo avanti, stiamo pian piano tornando ad essere la squadra che eravamo pre-covid”. Soddisfatto anche il centrale argentino: “Non era facile né scontato vincere a Vibo. Faccio i complimenti alla squadra, abbiamo avuto l’atteggiamento giusto” –

“Mi aspettavo una partita tirata e difficile come poi è stata”, commenta invece il libero Massimo Colaci. “Affrontavamo un avversario di valore, una squadra forte, che gioca bene e che ha giocatori di alto livello. Loro venivano da vittorie importanti contro squadre blasonate, Vibo è un campo molto difficile, noi siamo stati veramente bravi e siamo contenti perché abbiamo fatto un altro piccolo passo avanti, stiamo pian piano tornando ad essere la squadra che eravamo pre-covid.

L’importanza del servizio? Abbiamo grandi battitori, è sempre stato una nostra arma e la sfrutteremo fino alla fine. Quando abbiamo ripreso lo avevamo perso un po’ ed è normale quando stai fermo tanti giorni come noi. Sapevamo che avremmo fatto fatica in battuta nelle prime gare, ma, se una squadra ha un fondamentale nelle proprie corde, prima o poi torna a esprimersi sui suoi livelli”.

“Non era facile né scontato vincere a Vibo”, conclude il centrale argentino Sebastian Solè. “Faccio i complimenti alla squadra, abbiamo avuto l’atteggiamento giusto nonostante il periodo senza allenamenti che abbiamo passato. Vibo ha giocato molto bene e ci ha messo in difficoltà, siamo stati bravi a restare sul pezzo, sempre in partita ed a ripartire forte dopo il set perso. Torniamo in testa alla classifica, vogliamo restarci e andremo a combattere ogni partita per fare punti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*