Non basta la sosta, seconda sconfitta per il Perugia Calcio

Brescia-Perugia, al Rigamonti finisce in pareggio 2-2.

da Carmine d’Argenio
Non basta la sosta, seconda sconfitta per il Perugia Calcio

Dentro il neo acquisto Sadiq a sostituire Melchiorri. Parte invece dalla panchina l’altro acquisto Falzerano (entrerà solo negli ultimi 6 minuti). Per il Brescia come da pronostico Spalek al posto di Tremolada al supporto del temibile duo Donnarumma-Torregrossa. Prima di iniziare, dalla Nord parte l’incoraggiamento a Leonardo Cenci per la sua partita con la vita.

Al 4′ sul campo ad avere la meglio è Bisoli sulla destra: serpeggia tra lo scivolamento difensivo avversario ed alza il cross sulla testa del nuovo acquisto Dessena, che si vede respingere corto da Gabriel. Tanto basta a Torregrossa per ‘rapacizzare’ quel pallone d’area e metterlo in rete. 0-1 shock del Brescia, che parte più forte delle intenzioni locali della vigilia. Ma il Perugia che ha rispettato la sua partenza sprint, non si ‘ammolla’. Resta deciso nelle giocate. Ed il livello dei 22 in campo e’ reso alto dalla concentrazione intensiva, che restituisce una gara subito viva.

Al 27′ Donnarumma ha l’occasione del raddoppio, ma da mezzo metro ha il tempo di mirare, salvo poi sparare su Gabriel. Che ringrazia e fa tornare a girar palla in una discreta trasmissione che ha però il suo corto circuito sulla trequarti. Le Rondinelle restano invece precise in ogni zolla di campo. Prima parte aggiudicata da Corini, dal cui arrivo ha impresso una marcia trionfale da promozione diretta al Brescia. Nella ripresa a sinistra torna di ruolo Felicioli, a rilevare Ngawa. Al 3′ Dragomir-Verre-Sadiq, con quest’ultimo che si fa stoppare sulla linea dell’area piccola.

Al 5′ il corridoio è giusto per Kingsley, ma la mira continua a difettare dalle parti di Andrenacci. Al 9′ Dessena raccoglie una sfera vacante, e la piazza sulla testa di Donnarumma: l’uscita tempestiva di Gabriel a scartavetrare lontano un’altra palla del possibile zero a due. La gara cala alla distanza. Quando entra Han siamo alla mezz’ora. Fuori un sacrificatissimo Vido a centrocampo. Ed il 30′ è anche il minuto del raddoppio. Donnarumma vola via e prima di essere osannato dalle alcune centinaia di tifosi lombardi, deposita alle spalle di Gabriel, dopo l’avanzata in solitaria. I padroni di casa non ci stanno al doppio svantaggio, e con Mazzocchi al 34′, impegnano Andrenacci su diagonale all’angolino. Nonostante il finale pimpante, il Grifo deve arrendersi alla seconda sconfitta consecutiva.

Nesta: “Due goal stupidi regalati ad una squadra forte, con tre cui non puoi mettarlo a posto dopo. Dobbiamo fare i conti con i nostri errori. Voglio che gli avversari per vincere debbano fare di più. Melchiorri sarà importante ancora in futuro. E poi chi starà meglio giocherà. Adesso si fa fatica a far goal. Vediamo ora che crescerà Sadiq, oltre il rientro di Melchiorri. Dobbiamo cercare anche l’uno contro uno per movimentare il tiro. Non dimentichiamo che avevamo di fronte delle individualità forti in un collettivo fortissimo dato dall’ottimo allenatore”.

PERUGIA-BRESCIA 0-2 4′ Torregrossa, 76′ Donnarumma PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Mazzocchi, Gyomber, El Yamiq, Ngawa (46′ Felicioli); Bianco, Kingsley, Dragomir (85′ Falzerano); Verre; Vido (75′ Han), Sadiq. All: Nesta. BRESCIA (4-3-1-2): Andrenacci; Sabelli, Cistana, Romagnoli, Mateju; Dessena, Tonali (91′ Martinelli), Bisoli; Spalek; Donnarumma (86′ Morosini), Torregrossa. All: Corini Ammoniti: Dragomir (P), Tonali (B), Dessena (B), Andrenacci (B)

Commenta per primo

Rispondi