Block Devils, terza giornata di Champions a Istanbul

Block Devils, terza giornata di Champions a Istanbul
… durante Sir Sicoma Monini PERUGIA vs Trentino Itas, 1ª giornata, Girone E, 4º turno, CEV Champions League Volley 2022. presso PalaBarton Perugia IT, 2 dicembre 2021. Foto: Michele Benda per Sir Volley [riferimento file: 2021-12-02/_ND56057]

Block Devils, terza giornata di Champions a Istanbul

È partita stamattina con direzione Istanbul la Sir Sicoma Monini Perugia. In programma domani pomeriggio in terra turca la terza giornata della Pool E di Champions League con i Block Devils attesi dai padroni di casa del Fenerbahce.


Fonte Ufficio Stampa
Sir Sicoma Monini Perugia


Si gioca al Burhan Felek Voleybol Salonu con fischio d’inizio alle 19:00 orario locale, le 17:00 in Italia, con diretta web su Discovery+.

Perugia, capolista del girone a punteggio pieno dopo le prime due giornate, va a caccia di tre punti che la terrebbero in vetta distanziando di sei lunghezze proprio la formazione turca e che quindi varrebbero oro in chiave qualificazione ai quarti di finale.

Non mancano certo le difficoltà in questo impegno europeo infrasettimanale. È infatti una spedizione piuttosto ridotta quella bianconera con la defezione dell’ultima ora di Piccinelli (risultato positivo al test molecolare di ieri sera) che si aggiunge a quelle note di Colaci, Ricci e Solè e con Giannelli salito sull’aereo senza allenamenti nelle gambe dopo dieci giorni di isolamento. Assenze che costringeranno Nikola Grbic a dover inventare la formazione. In particolare il tecnico serbo, senza Colaci e Piccinelli, dovrà capire chi indosserà la maglia da libero con la scelta che, a bocce ferme, potrebbe riguardare uno tra Anderson e Plotnytskyi, i due martelli più avvezzi ai fondamentali di seconda linea. È probabile che uno sarà il posto quattro, l’altro il libero. Per il resto sarà un 6+1 piuttosto scontato quello bianconero con Travica in regia, Rychlicki in diagonale, Mengozzi e Russo unici centrali disponibili, Leon altro martello ricevitore. A disposizione Ter Horst, cambio valido sia come martello che come opposto, Giannelli e Dardzans.

Dall’altra parte della rete un Fenerbahce, guidato in panchina dall’ex tecnico bianconero Daniel Castellani, altrettanto indecifrabile. Terzo in classifica nel campionato nazionale con 10 vittorie e 3 sole sconfitte, il Fenerbahce è in corsa anche nel girone di Champions con una vittoria (in casa contro il Cannes) ed una sconfitta (in trasferta a Trento) nelle prime due giornate. Da capire però chi saranno i sette di partenza di Castellani dopo le positività annunciate dal club turco la scorsa settimana di cinque atleti e di un membro dello staff tecnico, motivo per il quale anche il Fenerbahce, così come Perugia, ha rimandato a data da destinarsi il proprio match di campionato dello scorso weekend.

Non avendo la società turca annunciato i nomi dei giocatori positivi, è al momento possibile che Castellani spedisca in campo inizialmente Yatgin in cabina di regia, uno tra il colosso Toy ed il classe 2001 Gürbüz  a chiudere la diagonale di posto due, l’iraniano ex Piacenza Mousavi in coppia con l’altro classe 2001 Tümer al centro, il francese Louati (in Italia con le maglie di Padova e Monza) in tandem con il giramondo cubano (nato in Russia) classe ’85 Hidalgo in posto quattro e l’esperto classe ’84 Yesilbudak nel ruolo di libero.

 

DIRETTA WEB SU DISCOVERY+

 

Il match di domani tra Fenerbahce e Perugia sarà visibile in diretta streaming a partire dalle 17:00 ora italiana sulla piattaforma web Discovery+ con il commento da studio di Fabrizio Monari e Rachele Sangiuliano.

 

DIRETTA ANCHE SUI CANALI SOCIAL BIANCONERI

 

La voce dell’ufficio comunicazione racconterà domani alle ore 17:00 Fenerbahce-Perugia sui canali social della società bianconera.

 

PROBABILI FORMAZIONI:

 

FENERBAHCE HDI ISTANBUL: Yatgin-Gürbüz, Tümer-Mousavi, Hidalgo-Louati, Yesilbudak libero. All. Castellani.

SIR SICOMA MONINI PERUGIA: Travica-Rychlicki, Russo-Mengozzi, Leon-Anderson, Plotnytskyi libero. All. Grbic.

Arbitri: Vladimir Oleynik – Andrii Kovalchuk

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*