Vaia (Spallanzani), così produrremo lo Sputnik anti covid in Italia

Lo Sputnik V ha confermato la produzione di anticorpi neutralizzanti nel 100% dei cas

 
Chiama o scrivi in redazione


Vaia (Spallanzani), così produrremo lo Sputnik anti covid in Italia

Vaia (Spallanzani), così produrremo lo Sputnik anti covid in Italia

“Se ci sono dei vaccini che funzionano, non vedo perché non possiamo utilizzarli. In Argentina, dove viene somministrato ormai da settimane, lo Sputnik V ha confermato la produzione di anticorpi neutralizzanti nel 100% dei casi”. Lo dice a Libero il direttore dello Spallanzani di Roma Francesco Vaia, secondo cui “in Europa l’autorizzazione dell’Ema è necessaria, e in Italia spetta all’Aifa, ed è giusto così, anche perché i cittadini hanno il diritto di sentirsi tranquilli. Il punto è che non si può più perdere tempo: bisogna correre, correre e correre”.

© Protetto da Copyright DMCA

“Ci siamo resi disponibili a facilitare la produzione del farmaco – prosegue il virologo – dobbiamo attendere il nulla osta delle Agenzie di controllo, ma ci sarebbero tutti gli elementi per cominciare subito: d’altronde il Lazio rappresenta il 70% dell’attività produttiva farmaceutica italiana. Alcune aziende hanno i bioreattori per produrlo, hanno dato la disponibilità immediata.

Si potrebbe partire subito, ma mi perdoni: i nomi non li posso fare. Il Fondo russo di investimento, che ha finanziato la creazione di Sputnik, ci ha assicurato che metterebbe a disposizione le tecnologie necessarie come ha fatto in India, Brasile, Cina e Corea del Sud”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*