Con nuove dosi anti covid, Pfizer 70% adulti Ue immunizzati a metà luglio

I vaccini sono già stati prodotti, sono pronti per essere messi nelle provette

 
Chiama o scrivi in redazione


Con nuove dosi anti covid, Pfizer 70% adulti Ue immunizzati a metà luglio

Con nuove dosi anti covid, Pfizer 70% adulti Ue immunizzati a metà luglio

Con le 50 milioni di dosi in più che consegnerà Pfizer, l’Ue potrà immunizzare contro il covid il 70% della popolazione adulta entro metà luglio e forse arrivare anche oltre fino al 90%. E’ quanto assicura il commissario europeo Therry Breton, intervistato da Europe 1. La consegna di queste nuove dosi aggiuntive “è certa – ha sottolineato – i vaccini sono già stati prodotti, sono pronti per essere messi nelle provette e consegnati on aprile, maggio e giugno”.

Nell’Ue un adulto su cinque ha ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid-19, dice Breton, aggiungendo che la campagna di vaccinazione potrà accelerare nelle prossime settimane con l’arrivo di 410 milioni di dosi entro la fine del trimestre, compresi i 50 milioni in più di Pfizer. “L’obiettivo è di consegnare all’insieme degli stati membri il necessario per vaccinare almeno il 70% della popolazione adulta, con doppia dose, entro metà luglio”.

Le nuove dosi di Pfizer dovrebbero poter portare la capacità di vaccinazione anche oltre il 90% degli adulti, ma Breton vuole comunque mantenersi prudente e avere un margine d’errore. Il commissario Ue sottolinea anche come l’Europa sia riuscita ad aumentare “in modo eccezionale” la produzione dei vaccini. “Oggi 53 impianti lavorano notte e giorno, sette giorni su sette” ed entro la fine del 2021, l’Ue potrà produrre 3 miliardi di dosi l’anno, rimarca.

(Lab/Labitalia)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*