Umbria, attuali positivi sotto settemila, all’8 marzo ancora 10 morti

 
Chiama o scrivi in redazione


Umbria, attuali positivi sotto settemila, all’8 marzo ancora 10 morti

Continua ancora la discesa degli attualmente positivi, calano i contagi, aumentano i guariti e i ricoverati, sia in regime ordinario, sia in terapia intensiva e, purtroppo, anche i morti. E’, in sintesi, la situazione Covid19 in Umbria alla data dell’8 marzo, così come viene riportata nel sito internet istituzionale.

© Protetto da Copyright DMCA

Sono 356 i guariti, 42 i nuovi contagi, 516 i ricoverati in regime ordinario (+13), 84 in terapia intensiva (+4) e purtroppo, ancora 10 morti. I positivi attuali alla luce di questi numeri scendono di -324 passando da 7.278 a 6.955. I morti arrivano a 1.110. Sono 525 i tamponi effettuati e 283 i test antigenici analizzati, pochi come ogni lunedì.

I comuni che ancora hanno un alto numero di contagi covid a tre e quattro cifre sono Assisi (292 discesa), Bastia Umbra (203 in discesa), Città di Castello (436 in discesa), Foligno (963 in discesa), Fuori regione (695 in discesa), Marsciano (161 in discesa), Nocera Umbra (121 in discesa), Orvieto (118 stabile), Perugia (1.071 discesa), San Giustino (134 discesa), Spello (191 in discesa), Spoleto (265 in discesa), Terni (439 in discesa), Trevi (102 in salita) Umbertide (124 in discesa).

La situazione nelle scuole umbre aggiornata all’8 marzo. I dati sono forniti dalla regione Umbria.

 


La situazione degli ospedali

data
denominazione_geo
Ricoverati (tot)
di cui ricoverati in terapia intensiva
8/3/2021, 13:06 Ospedale Campo (E.I.) 9 0
8/3/2021, 13:06 Ospedale di Branca 20 0
8/3/2021, 13:06 Ospedale di Città di Castello 56 7
8/3/2021, 13:06 Ospedale di Foligno 52 11
8/3/2021, 13:06 Ospedale di Orvieto 0 0
8/3/2021, 13:06 Ospedale di Perugia 134 26
8/3/2021, 13:06 Ospedale di Spoleto 66 13
8/3/2021, 13:06 Ospedale di Terni 114 27
8/3/2021, 13:06 Ospedale di Trevi 2 0
8/3/2021, 13:06 Ospedale MVT Pantalla 60 0
8/3/2021, 13:06 Ospedale Umbertide 3 0

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*