Influenza, ministero e Aifa, agire per dosi necessarie vaccino

 
Chiama o scrivi in redazione


Influenza, ministero e Aifa, agire per dosi necessarie vaccino

Influenza, ministero e Aifa, agire per dosi necessarie vaccino

“Lo hanno ripetuto insistentemente: mai come quest’anno è importante vaccinarsi contro l’influenza. Peccato, però, che agli appelli non siano seguiti i fatti e Governo e Regioni non sono stati in grado di avviare una programmazione attenta e lungimirante in grado di dotare il Paese di tutte le dosi necessarie” di vaccino contro l’influenza. Lo denuncia Federconsumatori in una nota, chiedendo a ministero della Salute e Aifa di “agire con urgenza per porre rimedio agli errori commessi e dotare il Paese delle dosi necessarie a vaccinare il numero maggiore di cittadini”.

In tal senso, prosegue l’associazione, “apprezziamo lo sforzo dell’Aifa che si è attivata sul mercato internazionale per trovare un milione di dosi in più per le farmacie, ma siamo convinti che tale azione debba essere condotta unitamente al ministero della Salute, per evitare che si creino disparità e disuguaglianze“.

Federconsumatori ricorda che, “oltre ai malati con patologie croniche e agli over-65, il vaccino antinfluenzale è quest’anno raccomandato anche ai bambini da 6 mesi a 6 anni e a tutti i soggetti a partire dai 60 anni di età. L’estensione della indicazione al vaccino è motivata dall’emergenza pandemica, con l’obiettivo di evitare l’insorgere dei sintomi influenzali in concomitanza con quelli da Covid nella stagione invernale, scongiurando inoltre l’intasamento di pronto soccorso e servizi di assistenza sanitaria”. (Mad/Adnkronos Salute)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*