Terni, il diritto alla salute prevenzione, cura e riabilitazione

 
Chiama o scrivi in redazione


Terni, il diritto alla salute prevenzione, cura e riabilitazione

da Alessandro Gentiletti (Senso civico)
Terni, il diritto alla salute prevenzione, cura e riabilitazione Senso civico vuole ricostruire un servizio sanitario regionale che risponda in modo puntuale ai bisogni delle persone. Oggi riscontriamo tante criticità soprattutto nel nostro territorio riferite ad un’Azienda Ospedaliera ormai obsoleta, con personale insufficiente e posti letto non adeguati, per la quale chiediamo risorse certe per la sua manutenzione o per un nuovo ospedale che risponda alle caratteristiche di modernità ed efficienza.

E’ ormai non più rinviabile una riflessione e azioni concrete indirizzate verso il superamento delle liste di attesa per le quali c’è o la rinuncia a curarsi o il ricorso a strutture private. Rivendichiamo la costituzione della “Città della Salute” e l’istituzione della Casa della Salute anche a Terni.

LEGGI ANCHE: Gentiletti sindaco, differenza fra me e De Luca, lui pura demagogia

La Città della Salute dev’essere il centro logisticamente collegato e informatizzato tra Azienda Ospedaliera, Asl2 Umbria e Farmacie Comunali in grado di definire il “fascicolo sanitario elettronico” personale di ogni cittadino. La Casa della Salute è il luogo che può meglio rispondere a esigenze crescenti di integrazione vera tra ospedale, sanità territoriale e welfare territoriale per avere una organizzazione nel territorio con il supporto dei medici di base e servizi di piccola diagnostica che possa diminuire gli accessi impropri al Pronto Soccorso.

I cittadini devono poter disporre di prestazioni sanitarie utili ed efficaci accessibili a tutte e tutti senza vincoli di reddito con un ruolo attivo delle persone a cui è destinato un percorso di cura. Per fare questo è necessario avere personale quantitativamente superiore a quello attuale in grado di rispondere tempestivamente ai bisogni di salute crescenti anche in ragione dell’invecchiamento della popolazione. Per questo è necessario implementare i servizi legati alla prevenzione e alla riabilitazione e rafforzare quanto già esistente. Senso civico lavorerà per ridisegnare una sanità nel nostro territorio in grado di  garantire il diritto universale alla salute.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*