Primo giorno di scuola e arrivano gli auguri del candidato Andrea Fora

Primo giorno di scuola e arrivano gli auguri del candidato presidente Andrea Fora

Primo giorno di scuola e arrivano gli auguri del candidato presidente Andrea Fora

Oggi per la gran parte delle ragazze e dei ragazzi umbri ricomincia la scuola. Sono il nostro futuro, e una comunità che non si prende cura del proprio futuro è destinata a morire. I nostri ragazzi hanno molto da insegnarci, nonostante in questo tempo abbiamo soffocato loro le speranze, i sogni, la fame di vita tipica della giovinezza, proponendogli una vita ancorata solo sulla dimensione del presente, animata dai social e dalla rabbia, dal rancore, dalla paura del diverso e del futuro.

Nel mio piccolo, auguro a tutti voi un percorso scolastico ricco, stimolante, divertente. Ai miei figli ho sempre detto di non studiare per imparare, ma per vivere, per capire, per conoscere, per criticare, per distinguere.

Ma chi si candida a guidare una Istituzione, non può fermarsi qui. E allora voglio anticipare subito due proposte concrete che realizzeremo, se toccherà a noi:

1) Scuole aperte il pomeriggio, per tutti. Struttureremo servizi di doposcuola in tutti i distretti scolastici, utilizzando gli spazi scolastici, con frequenza giornaliera, e gestiti con modalità pubblico-privato.

Il servizio sarà attivato anche nei periodi delle vacanze scolastiche. L’obiettivo del dopo scuola sarà quello di promuovere percorsi di socializzazione, sostegno scolastico, e quindi riduzione del tasso di fallimento e dispersione scolastica.

Il progetto sarà finanziato attraverso le risorse pubbliche del PON (Programma Operativo Nazionale per la scuola finanziato con i fondi strutturali europei). Il costo a carico della famiglia sarà estremamente contenuto e terrà conto delle capacità economiche delle singole famiglie

2) I ragazzi e l’ambiente: bambini e adolescenti saranno coinvolti in programmi di acquisizione della consapevolezza sul rispetto dell’ambiente, progettando spazi verdi, gestendo insieme beni comuni, piantando ogni anno scolastico un albero “nuovo” e prendendosi cura di quelli che ci sono. Noi vogliamo ripartire dall’Umbria delle Opportunità per tutti e promuovere il benessere dell’infanzia, facendone uno dei pilastri del nostro mandato. Buona scuola a tutte e tutti!

Commenta per primo

Rispondi