Parcheggiatori abusivi, Lega Foligno, adesso basta


Scrivi in redazione

Parcheggiatori abusivi, Lega Foligno, adesso basta

dalla Sezione Lega Foligno
Parcheggiatori abusivi, Lega Foligno, adesso basta
“Adesso basta. Non intendiamo più sopportare i gesti di violenza e l’atteggiamento di arroganza perpetrati ai danni dei cittadini da parte dei parcheggiatori abusivi che stazionano regolarmente presso l’area di sosta dell’Ospedale San Giovanni Battista di Foligno. Sono anni, ormai, che questi individui gestiscono la zona come fosse cosa loro e guai a chi “osa” allontanarli o negare qualche spiccio.

Le conseguenze potrebbero essere quelle capitate alla pensionata di Foligno a cui un parcheggiatore abusivo, nell’occasione un nordafricano, ha preso a calci l’automobile solo per essersi rifiutata di consegnare il pizzo. É ora di finirla con questo finto buonismo di facciata e affrontare la realtà. Ogni giorno i cittadini vengono vessati da insistenti richieste di denaro. Gli atteggiamenti di questi individui si fanno ancora più aggressivi quando hanno di fronte anziani, donne e disabili.

L’episodio capitato ieri è solo uno dei tanti che registriamo al parcheggio dell’ospedale e sicuramente non sarà l’ultimo se non interveniamo prontamente. Tanto più che potremmo essere al cospetto di qualcosa di più organizzato e radicato, come sta emergendo su più fronti dalle cronache nazionali che raccontano di intere zone del territorio italiano gestite illegalmente dalla mafia nigeriana.

Non possiamo permettere che ciò avvenga anche a Foligno, dove esistono aree in mano agli abusivi come, appunto, il parcheggio dell’ospedale e spazi di sosta in prossimità di supermercati. Invitiamo l’Amministrazione comunale a prendere immediati provvedimenti, applicare le disposizioni previste dal decreto sicurezza di Matteo Salvini, invece di impugnarlo e contestarlo, e lavorare in sinergia con le forze dell’ordine per debellare questo fenomeno e restituire il parcheggio ai cittadini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*