Mongolfiere Todi, la manifestazione si farà, ma ora mancano i fondi

mongolfiera

Mongolfiere Todi, la manifestazione si farà, ma ora mancano i fondi

Il Gran Premio Mongolfiere si farà e inizierà regolarmente il 26 luglio per concludersi il 4 agosto. Il comune di Todi ha fatto un passo indietro sul contributo e il problema maggiore per la manifestazione sarà di natura economica e a poche ore dall’inizio è difficile trovare soluzioni alternative. Sono annunciati 60 equipaggi provenienti da ogni parte del mondo da Inghilterra e Usa e molti sono arrivati già in città. Per far quadrare il bilancio non sarà facile. La manifestazione esiste da oltre 30 anni, l’edizione 2019 e la numero 31.

Il passo indietro del comune di Todi è dovuto principalmente a quel volantino con le offese rivolte alla ex Presidente della Giunta, Catiuscia Marini. Antonino Ruggiano, sindaco della città, è intervenuto in difesa della presidente, ma soprattutto in difesa del comune di Todi. Vicenda che ha fatto scoppiare l’amicizia tra Ruggiano e Marini. La ex presidente ha pubblicamente ringraziato il sindaco di Todi pubblicandoli su Facebook. La Marini tra l’altro è cittadina tuderte e in passato è stata anche sindaco di Todi.

Questi i suoi ringraziamenti al sindaco Ruggiano: «Voglio ringraziare pubblicamente il Sindaco Ruggiano e la Giunta comunale di Todi per aver mostrato fermezza su una squallida vicenda … e non penso solo alla mia persona, abituata nel tempo a costruirsi una forte corazza contro questi vili e ripetuti attacchi, ma alle altre persone che con questo gesto del Comune sanno che esiste un limite alla denigrazione e alla violenza verbale che può essere più distruttiva di quella fisica … Ringrazio anche i tanti commercianti che si sono dissociati da questa nefandezza e le persone che mi hanno testimoniato vicinanza tra cui alcuni Main sponsor dell’evento …»

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
9 ⁄ 1 =