Il nodo di Perugia: un fallimento politico secondo Thomas De Luca (M5S Umbria)

La destra viene criticata per la sua incapacità di risolvere i problemi infrastrutturali di Perugia

Il nodo di Perugia: un fallimento politico secondo Thomas De Luca (M5S Umbria)

Thomas De Luca, esponente del Movimento 5 Stelle in Umbria, ha espresso la sua critica verso la gestione politica della questione infrastrutturale di Perugia, definita come “il nodo di Perugia”. Secondo De Luca, questo rappresenta il fallimento più evidente della destra, mettendo in luce la sua incapacità di governare efficacemente.

La destra, secondo De Luca, non è riuscita a realizzare nemmeno gli obiettivi che avevano ottenuto un ampio consenso all’interno dei propri partiti. Non solo non è riuscita a risolvere il problema del “nodo” di Perugia, ma ha fallito anche nel tentativo di realizzare il “nodino”, ovvero l’allargamento della rampa. Questo ha portato alla situazione attuale, in cui, dopo dieci anni, ci troviamo ancora bloccati nel traffico a Ponte San Giovanni.

De Luca sottolinea che la destra ha governato la città per dieci anni, cinque dei quali allineati con il governo della regione. Durante questi cinque anni, Margherita Scoccia, candidata sindaca, ha avuto la possibilità di plasmare il progetto della città nel suo ruolo di assessore all’urbanistica. Tuttavia, il “nodo” di Perugia non rappresenta solo un fallimento personale di Scoccia, ma è anche il simbolo dell’insuccesso del quadro politico perugino di Fratelli d’Italia, il partito che l’ha scelta come candidata.

Due mesi fa, abbiamo avuto una dimostrazione concreta della mancanza di autorevolezza della destra. Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, si è recata a Bastia Umbra per firmare l’accordo con la Regione Umbria sul Fondo di Coesione. Tuttavia, questo gesto simbolico non ha portato a nessun finanziamento per il “nodo” di Perugia, nonostante i 240 milioni di euro stanziati. Il “nodo” è stato addirittura scavalcato dalla complanare di Orvieto, a cui sono stati riservati 12 milioni di euro.

È surreale, secondo De Luca, che durante questa campagna elettorale si debba parlare della filiera politica di Fratelli d’Italia come un valore aggiunto per il governo della città. Fino ad oggi, non sono stati in grado nemmeno di garantire la manutenzione ordinaria delle strade. Di fronte a questi fatti, il “nodo” e il “nodino” sembrano essere l’ultimo dei problemi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*