Aggressione agenti carcere di Terni, Fiorini, è ora di finirla

Aggressione agenti carcere di Terni, Fiorini, è ora di finirla

Aggressione agenti carcere di Terni, Fiorini, è ora di finirla

da Emanuele Fiorini consigliere regionale
Ancora una volta ci troviamo a commentare due episodi di violenza che si sono svolti nel carcere di Terni e che hanno visto due agenti della polizia penitenziaria aggrediti nell’espletamento del loro lavoro. Ancora una volta esprimiamo solidarietà ai due feriti. Ancora una volta lamentiamo il sovraffollamento dei detenuti e la carenza di personale nella casa circondariale di vocabolo Sabbione. È ora di finirla!

Voglio solo ricordare che già nel novembre 2015 ho presentato un’interrogazione al Presidente della Giunta regionale sollecitando “risposte concrete alla carenza di personale della Polizia Penitenziaria presso la casa circondariale di Temi; assicurare maggiore sicurezza del territorio ternano, già fortemente provato dalla crisi economica, anche in riferimento alla presenza nel medesimo territorio di familiari o “affiliati” dei detenuti sottoposti al regime del 41-bis”.

Non avendo ricevuto risposte ho presentato un’altra un’interrogazione, dello stesso tenore, sempre al Presidente della Giunta regionale, nel gennaio 2016. Siamo a settembre 2019 e nulla si è mosso. La situazione nel carcere di Terni è esplosiva ed è più urgente che mai un provvedimento immediato e risolutivo. Non vogliamo ritrovarci a dover commentare tragedie ampiamente annunciate!

 

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
21 − 8 =