Sanzioni ai cacciatori, Fiorini (Lega) porta la vicenda in Procura

 
Chiama o scrivi in redazione


Piano faunistico venatorio, approvato dall’Assemblea legislativa

Sanzioni ai cacciatori, Fiorini (Lega), porta la vicenda in Procura Sanzioni e sequestri ai cacciatori senza averne titolo? Il capogruppo regionale Lega Umbria, Emanuele Fiorini, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica chiedendo di “acquisire tutti i verbali in materia ittico-venatoria sottoscritti da Sauro Presenzini”.

Leggi anche: Caccia, Fiorini (Lega) punta il dito, sanzioni emesse da chi non è autorizzato a farlo

Ipotesi di reato di “abuso d’ufficio”

Il riferimento temporale è quello precedente al 2 ottobre, data in cui la Provincia di Perugia ha rilasciato al responsabile regionale del Wwf un nuovo decreto che abilita ai controlli nei confronti di cacciatori e pescatori. Anche su questo aspetto il consigliere Fiorini ha chiesto alla Procura di fare luce. Nell’esposto si ipotizzano a carico di Presenzini i reati di usurpazione di funzioni pubbliche, di titoli e di onori, e abuso d’ufficio, mentre nei confronti dei funzionari degli uffici Provincia e Regione si ipotizza l’omissione di atti d’ufficio e l’abuso d’ufficio per non aver annullato i verbali e per aver cercato di sanarne la presunta illegittimità con un provvedimento tardivo. La vicenda si sposta, quindi, dalle stanze di Palazzo Cesaroni alla Procura.

La vicenda si sposta in Procura

“Saranno gli organi preposti – spiega Fiorini – a indagare sui verbali elevati da alcune guardie del Wwf che, dai documenti in nostro possesso, avrebbero comminato sanzioni ed eseguito sequestri senza averne titolo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*