Al via oggi il Corso in diritto ed economia della Transizione ecologica UniPg e Arpa Umbria

Al via oggi il Corso in diritto ed economia della Transizione ecologica UniPg e Arpa Umbria

Al via oggi il Corso in diritto ed economia della Transizione ecologica UniPg e Arpa Umbria

Presentato stamane a Palazzo Murena il Corso di perfezionamento di alta formazione in diritto ed economia della Transizione ecologica, un’iniziativa di formazione post laurea prodotta dal Centro Interistituzionale di Studi e Alta Formazione in materia Ambientale (CISAFA), istituito grazie a una convenzione tra l’Università degli Studi di Perugia e l’ARPA Umbria.

All’incontro con la stampa sono intervenuti il Magnifico Rettore Prof. Maurizio Oliviero, il Direttore Generale di Arpa Umbria Ing. Luca Proietti e il Prof. Marcello Signorelli, Direttore del Dipartimento di Economia, il Prof. Daniele Porena, Direttore del Centro Interistituzionale di Studi e Alta Formazione in materia Ambientale (CISAFA) e la Prof.ssa Simona Bigerna, Direttrice del corso. Presenti anche gli allievi di questa prima edizione del corso, che prenderà il via nel pomeriggio di oggi.

Le dichiarazioni 

“A distanza di pochi mesi dalla attivazione di questo nuovo Centro, inauguriamo oggi il primo corso di alta formazione sui temi economico-giuridici relativi alla transizione ecologica – ha sottolineato il Magnifico Rettore Prof. Maurizio Oliviero -. La realizzazione di un centro interistituzionale in collaborazione con Arpa Umbria rappresenta un’occasione esemplare per le buone pratiche che devono ispirare i rapporti di collaborazione tra le istituzioni del territorio e per il territorio. Le ambizioni che hanno accompagnato la creazione di CISAFA sono infatti quelle di rendere questo Centro un riferimento di eccellenza, sia per la nostra regione che per l’intero territorio nazionale nelle importanti tematiche scientifiche che riguardano l’ambiente: sia in prospettiva economico-giuridica, sia in quella socio-antropologica che, non in ultimo, in quella tecnico-scientifica. L’impegno dell’Università degli Studi di Perugia – ha concluso il Magnifico Rettore Oliviero – è rivolto a munire questo nuovo Centro interistituzionale delle migliori e più aggiornate competenze nei diversi ambiti scientifici orientati alla preservazione delle risorse naturali e ambientali.  È un punto di orgoglio per l’Università degli Studi di Perugia constatare quest’oggi già i primi importanti risultati del Centro Interistituzionale di Studi ed Alta Formazione in materia Ambientale”.

“Il percorso intrapreso in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia potrà avere un ruolo decisivo nel favorire l’integrazione culturale e scientifica e sociale attraverso due importanti realtà del territorio – ha evidenziato l’Ing, Luca Proietti, Direttore Generale Arpa Umbria -. L’avvio di questo primo Corso CISAFA è motivo di grande orgoglio per Arpa Umbria.  Consolidiamo il progetto avviato già con una seconda interessante proposta formativa questa volta in tema socio antropologico ricordando che sono già aperte anche le iscrizioni alla Summer School in ‘Patrimoni, salute, conflitto e formazione in materia ambientale’”.

“In questi primi mesi di lavoro, per i quali ringrazio i membri del Consiglio direttivo di CISAFA ed il personale di UniPg e di Arpa Umbria, CISAFA ha progettato e organizzato tre importanti iniziative formative – ha aggiunto il Prof. Daniele Porena, Direttore del Centro Interistituzionale di Studi e Alta Formazione in materia Ambientale (CISAFA). La prima è quella che viene inaugurata oggi, relativa al Corso di alta formazione su diritto ed economia della Transizione ecologica diretto dalla Prof.ssa Simona Bigerna. Ma già nel mese di luglio si terrà la Summer School di area socio-antropologica in ‘Patrimoni, salute, conflitto e formazione in materia ambientale’, per la quale è attualmente aperto il bando. Infine, nel mese di ottobre, è programmato lo svolgimento del corso di formazione permanente e continua su ‘Biowaste valorization and Circular Economy’, di area tecnico-scientifica e della durata di un mese, il cui iter di istituzione è in corso di approvazione presso gli organi dell’Ateneo. Il lavoro di questi mesi, coronato dalle iniziative che ricordavo, credo rappresenti il migliore riscontro delle ambiziose aspettative coltivate dall’Università degli Studi di Perugia e da Arpa Umbria rispetto alla sfida rappresentata dalla istituzione del Centro interistituzionale CISAFA”.

Prof. Marcello Signorelli, Direttore del Dipartimento di Economia: “L’importanza crescente della sostenibilità ambientale ha posto la transizione ecologica al centro dell’attenzione, mettendo in evidenza la necessità di cambiare i modelli sociali, economici e regolatori che riguardano sia la produzione che il consumo. Questo cambiamento impone un notevole sforzo di adeguamento alle discipline economiche soprattutto nell’ambito dei percorsi formativi innovativi. In tal senso, il Dipartimento di Economia dell’Università di Perugia ha accettato la sfida rappresentata dalla transizione ecologica, contribuendo a promuovere il Corso di perfezionamento di alta formazione in diritto ed economia della Transizione ecologica». Servono un mix di competenze, soprattutto economiche e giuridiche, anche per meglio definire e portare a realizzazione, ai vari livelli, le necessarie politiche economiche per la sostenibilità”.

Prof.ssa Simona Bigerna, Direttore del Corso: “Il Corso di perfezionamento di alta formazione in ‘Diritto ed Economia della Transizione ecologica’ è una attività di formazione post laurea che, attraverso un’attività didattica intensiva, approfondirà gli aspetti teorico-pratici dei processi di trasformazione ed evoluzione in ambito giuridico e socioeconomico finalizzati alla costruzione di modelli economico sociali sostenibili, con l’attuazione di processi di riconversione delle attività impattanti sugli ecosistemi. Obiettivo del corso – conclude la Prof.ssa Bigerna – è la formazione giuridica ed economica degli operatori e dei professionisti che in ambito territoriale contribuiranno a facilitare, implementare e governare i diversi percorsi legati alla transizione ecologica nelle istituzioni pubbliche, nelle imprese private e nel mondo dell’associazionismo”.

Il corso  

È finalizzato a fornire le conoscenze teoriche e l’approccio pratico riguardanti gli strumenti giuridici predisposti in funzione dei processi di transizione ecologica, e i processi economici alla base dei relativi meccanismi. Consentirà, quindi, di costruire nuovi profili professionali ed in tale senso potrà costituire una risorsa importante sia per i professionisti chiamati ad operare nei processi di mutamento introdotti dagli obiettivi della transizione ecologica, sia per i neolaureati.

Le conoscenze e le capacità teorico-pratiche che saranno acquisite con il Corso riguarderanno, tra l’altro, l’approfondimento di elementi relativi al New green deal e alla transizione ecologica, al diritto ed economia dello sviluppo sostenibile e altri principi del diritto ambientale, alla disciplina sulle energie rinnovabili, la mobilità sostenibile, l’economia circolare e la sicurezza energetica, nonché gli investimenti sostenibili e il bilancio di sostenibilità.

Il corso di perfezionamento di alta formazione ha la potenzialità di avere ricadute positive nell’ambito territoriale, grazie alla formazione di operatori e professionisti che potranno operare a pieno titolo nel campo dei metodi giuridici e socio-economici introdotti dal processo di transizione ecologica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*