Inaugurazione dell’intitolazione di tre vie nel quartiere di Ponte d’Oddi

 
Chiama o scrivi in redazione


Inaugurazione dell’intitolazione di tre vie nel quartiere di Ponte d’Oddi

Inaugurazione dell’intitolazione di tre vie nel quartiere di Ponte d’Oddi

Si è svolta nel pomeriggio di oggi la cerimonia di inaugurazione dell’intitolazione di tre vie nel quartiere di Ponte d’Oddi alla presenza dell’assessore Edi Cicchi. Presente all’incontro anche il consigliere Francesco Zuccherini.

Le vie in questione, site nella parte centrale del quartiere, sono state dedicate a tre personaggi politici italiani, ossia Aldo Moro, Nilde Iotti e Giuseppe Saragat.

Aldo Moro, nato a Maglie il 23 settembre 1916, è stato un politico, accademico e giurista italiano. Tra i fondatori della Democrazia Cristiana e suo rappresentante alla Costituente, ne divenne prima segretario (1959) e poi presidente (1976). Fu più volte ministro, nonché per cinque volte Presidente del Consiglio dei ministri.  Fu rapito il 16 marzo 1978 e assassinato il 9 maggio successivo dalle Brigate Rosse.
Alto Moro, Statista italiano
Alto Moro

Leonilde Iotti, detta Nilde, nata a Reggio nell’Emilia il 10 aprile 1920, è stata una politica italiana, prima donna nella storia dell’Italia repubblicana a ricoprire una delle tre massime cariche dello Stato, la presidenza della Camera dei deputati, incarico che detenne per tre legislature tra il 1979 e il 1992, e che rappresenta il più lungo mandato come presidente della Camera dall’istituzione della Repubblica.

  • E’ morta a Poli il 4 dicembre 1999.

Giuseppe Saragat, nato a Torino il 19 settembre 1898 e morto a Roma l’11 giugno 1988, è stato un politico e diplomatico italiano, quinto Presidente della Repubblica Italiana dal 1964 al 1971 e primo socialdemocratico a ricoprire la carica.

Protagonista della convulsa storia italiana del secondo dopoguerra, leader storico della famiglia socialista e, in particolare, del Partito Socialista Democratico Italiano, Saragat fu anche Presidente dell’Assemblea Costituente, più volte vicepresidente del Consiglio dei Ministri e Ministro degli affari esteri, nonché ambasciatore a Parigi.

Abbiamo deciso di procedere a queste intitolazioni – ha evidenziato l’assessore Edi Cicchi – per ricordare tre personaggi illustri della nostra storia. Credo che personalità come Aldo Moro, Nilde Iotti e Giuseppe Saragat abbiano contribuito con le loro azioni ed i loro ruoli a fare la storia dell’Italia anche in periodi delicati per il nostro Paese”.

Nel ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile l’iniziativa, l’assessore ha concluso con un auspicio: “che il ricordo di questi tre personaggi, rappresentato dalle targhe che indicano altrettante vie, possa incanalare il senso delle Istituzioni che Moro, Iotti e Saragat hanno avuto ben presente nel corso delle loro vite”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*