Donatella Tesei, la nostra Governatrice, tra i presidenti di Regione più amati d’Italia 💥💥

 
Chiama o scrivi in redazione


Donatella Tesei, la nostra Governatrice, tra i presidenti di Regione più amati d'Italia

Donatella Tesei, la nostra Governatrice, tra i presidenti di Regione più amati d’Italia

Donatella Tesei è tra i Governatori più amati in Italia. Lo comunica oggi il sole24 nella sua speciale classifica che vede l’ex presidente della Commissione difesa del Senato della Repubblica, svettare in testa alle spalle di Zaia, Veneto e Massimiliano Fedriga, presidente del Friuli Venezia Giulia.

18 Regioni. I quattro presidenti più popolari sono del centrodestra, seguiti da Bonaccini del Pd. Cala Fontana, in coda Zingaretti 105 città.Sul podio De Luca (Messina), Gori (Bergamo) e Bucci (Genova). Crollo dei leader del M5S: Raggi penultima e Appendino 97°.

L’onda di piena della pandemia investe anche la politica locale. Solleva alcuni leader e ne affoga altri, in un terremoto del consenso che guarda prima di tutto alle regionali di settembre, ma promette di farsi sentire anche ai piani alti dei principali partiti del Paese. In un doppio dualismo che nella Lega esalta il presidente veneto Zaia e schiaccia il lombardo Fontana, e nel Pd innalza l’emiliano-romagnolo Bonaccini e fa sprofondare il laziale Nicola Zingaretti. Ma quel che più conta per la nostra Umbria è che Donatella Tesei, al suo primo mandato da Governatrice, coglie questo importantissimo successo, il terzo posto nella classifica del Sole24Ore.

Sulla classifica delle Regioni, quindi, per il Governance Poll del Sole 24 Ore, l’ indicazione più evidente è l’ en plein del centrodestra con i quattro governatori più popolari d’ Italia: subito dopo Zaia, infatti, si piazzano Massimiliano Fedriga (Friuli V.G., Lega, 59,8%), Donatella Tesei (Umbria, Lega, 57,5%) e Jole Santelli (Calabria, Forza Italia, 57,5%).

  • Al quinto posto, con consensi in crescita rispetto al giorno delle elezioni (dal 51,4 al 54%), si classifica il primo governatore del centrosinistra, quello dell’ Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

Il progresso più significativo è quello di Giovanni Toti in Liguria (dal 34,4 al 48%), mentre gli arretramenti più vistosi sono accusati da Michele Emiliano in Puglia (dal 47,1 al 40%) e Attilio Fontana in Lombardia (da 49,7 a 45,3%). All’ ultimo posto nel Governance Poll delle Regioni c’ è il governatore del Lazio e segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, la cui performance è praticamente allineata al risultato – poco più del 30%, il più basso tra i governatori – ottenuto il giorno delle elezioni.

Il governatore del Veneto Luca Zaia e il sindaco di Bari (e presidente dell’ Anci) Antonio Decaro, quindi, sono gli amministratori locali più popolari in Italia. Entrambi, anche sotto la spinta dell’ emergenza Covid-19, ottengono un consenso quasi plebiscitario: se si votasse in questo momento otterrebbero il 70% delle preferenze. E’ , questa, l’ indicazione più significativa del Governance Poll 2020, un’ indagine sul livello di gradimento dei presidenti delle 18 Regioni a elezione diretta e dei sindaci di 105 città capoluogo di provincia realizzata per Il Sole 24 Ore del Lunedì da Noto Sondaggi.


“I sondaggi pubblicati oggi da “Il Sole 24ore’ (https://urly.it/373aj) relativi all’indice di gradimento dei governatori di Regione, in Italia, testimoniano l’apprezzamento da parte degli umbri nei confronti del governo di Donatella Tesei a trazione Lega”. Così il capogruppo del Carroccio a Palazzo Cesaroni, Stefano Pastorelli. “Nonostante i pochi mesi trascorsi dalle elezioni – commenta Pastorelli -, l’Esecutivo regionale, grazie anche alle proposte e alle iniziative dei gruppi di centrodestra, ha saputo rispondere ai territori agendo subito con azioni mirate e incisive, definendo fin dall’inizio un percorso di totale rottura con il precedente malgoverno della sinistra, travolto dagli scandali di sanitopoli e contraddistinto da immobilismo e incapacità”. “Il taglio della spesa pubblica – rimarca il capogruppo leghista – attraverso politiche di razionalizzazione dei dirigenti, la nuova legge sulle case popolari, la rivoluzione in fase di attuazione nella sanità, rappresentano solo alcune delle politiche di cambiamento che stiamo mettendo in atto. Il sondaggio de ‘Il Sole 24 ore’ – continua – testimonia inoltre l’apprezzamento dei cittadini umbri riguardo le misure intraprese dalla presidente Tesei e dall’assessore Coletto nell’azione di contrasto al diffondersi del contagio da Coronavirus e questo nonostante le polemiche e le bugie messe in giro dai soliti noti”. “La soddisfazione per la Lega è doppia, anzi tripla – precisa Pastorelli -, se si considera che i primi governatori di Regione in classifica sono tutti e tre del nostro partito: Zaia in Veneto, Fedriga in Friuli Venezia Giulia e appunto la Tesei in Umbria. È interessante notare – conclude – come all’ultimo posto nell’indice di gradimento ci sia il leader del Partito Democratico e governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti”.

3 Commenti

  1. Per quanto mi riguarda giudico negativamente l’operato della presidente Tesei:ritengo sia una sorta di freno a tutto ciò che sia sviluppo, cultura e rispetto dei diritti umani

  2. Non è vero in Umbria già sono pentiti. Sono sondaggi falsi perche non sono stati fatti qui abbiamo chiesto a moltissimi persone nessuna sa niente. Falsi falsi falsi

    • Calma, calma e poi calma….i sondaggi, in quanto tale, hanno un valore relativo. Ma, e soprattutto, li ha fatti una società per conto del Sole24 Ore….ok…buona lettura

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*