Covid-19, positivi anche in Regione ma negativa la presidente dell’Umbria, Donatella Tesei

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid-19, Tesei firma ordinanza, limitati eventi, ecco quali, valida dal 12 ottobre al 12 novembre

Covid-19, positivi anche in Regione ma negativa la presidente dell’Umbria, Donatella Tesei

Le voci corrono e si rincorrono e, dev’essere che diluita nella notizia della positività al Covid di Enrico Melasecche, la negatività al coronavirus della presidente della Regione, Donatella Tesei, forse è passata inosservata. Bene, la notizia, la rimarchiamo, è quella che la Governatrice dell’Umbria che, per altro nei giorni scorsi aveva partecipato come ospite ad ujn focus al “Cortile di Francesco” ad Assisi, è risultata negativa al test contro il temibile virus.

Lo è, invece, come già scritto il direttore regionale della protezione civile, ingegner Stefano Nodessi Proietti e, con lui, l’assessore Enrico Melasecche. I due casi hanno fatto scattare accertamenti nei vari uffici della Regione. Oltre 80 tamponi sono stati eseguiti nelle ultime ore tra i dipendenti della Regione Umbria.

Positivi, a quanto pare, anche due autisti della Regione. Azienda ospedaliera e Asl hanno avviato un’approfondita indagine epidemiologica. Prosegue il lavoro per tracciare i contatti avuti negli ultimi giorni dal direttore Nodessi e dall’assessore Melasecche.

L’assessore, contattato telefonicamente dalla redazione di Umbriajournal, ha detto che sta benissimo e che non ha alcun sintomo. “Dopo l’episodio di ieri in cui è risultato positivo al coronavirus il direttore generale di Piazza Partigiani, sede dell’Assessorato, questa mattina mi sono recato in Ospedale a Terni con due miei collaboratori per sottopormi al tampone, come da protocollo sanitario, avendo avuto contatti diretti con lo stesso direttore. Non avrei mai fatto diversamente controlli specifici. Siamo risultati tutti e tre positivi per cui è iniziata la necessaria procedura prevista in questi casi. Ho informato immediatamente la Giunta cui stavo partecipando in videoconferenza e poi il presidente dell’Assemblea Legislativa, vista la mia presenza in aula, ieri a Palazzo Cesaroni. Sto ricevendo moltissime telefonate e messaggi di vicinanza cui non riesco a rispondere personalmente. Ringrazio, uno ad uno, per l’affetto e la stima ma informo che ad oggi sto molto bene e che, pur riducendo necessariamente qualche appuntamento continuerò a lavorare anche con tutti i collaboratori in smart working, affinchè non si riduca l’impegno profuso in questi mesi verso gli obiettivi strategici che la Giunta ha iniziato a conseguire”.

1 Trackback / Pingback

  1. Coronavirus fase tre, a Città di Castello un nuovo positivo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*