ZTL Terni aperta a Natale, Famiglie, amministrazione abbandona i residenti

Nonostante le numerose criticità evidenziate dai residenti

ZTL Terni aperta a Natale, Famiglie, amministrazione abbandona i residenti

ZTL aperta a Natale – Nella giornata del 28 novembre 2023, una delegazione di residenti di Terni è stata ricevuta a Palazzo Spada per un incontro con l’Assessore Iapadre. Tuttavia, l’incontro si è concluso in modo deludente, con l’amministrazione comunale che ha deciso di procedere con l’apertura della Zona a Traffico Limitato (ZTL) durante il periodo natalizio, nonostante le numerose criticità evidenziate dalla delegazione.

I residenti sono tornati a casa amareggiati da questo incontro. Nonostante l’Assessore Iapadre abbia sempre permesso loro di esprimere le loro preoccupazioni, le loro obiezioni a questa decisione non sono state accolte. L’amministrazione comunale ha comunicato che la sperimentazione deve essere condotta in ogni caso e che, purtroppo, i residenti dovranno adattarsi a questa situazione.

Durante l’incontro, i residenti hanno appreso con grande stupore che i varchi della ZTL verranno completamente spenti. Questo perché non dispongono della tecnologia moderna necessaria per controllare i veicoli che transiteranno all’interno della ZTL. Di conseguenza, chiunque potrà entrare e sostare all’interno della ZTL per tutto il tempo che desidera.

Con i sistemi spenti, non sarà possibile raccogliere dati sui veicoli che circoleranno durante il periodo di sperimentazione e correlarli con i dati sull’inquinamento e il traffico. Inoltre, i sindacati della Polizia Locale hanno riferito che sono a corto di personale e non saranno in grado di monitorare in tempo reale le infrazioni.

I residenti sono particolarmente preoccupati per il fatto che, con i varchi spenti e quindi senza la lettura delle targhe, il flusso di traffico potrebbe favorire la microcriminalità e i malavitosi, mettendo a rischio la sicurezza delle persone.

Di fronte a questa situazione, i residenti si chiedono: a cosa serve una sperimentazione senza raccolta dati e controllo? L’amministrazione comunale non ha fornito una risposta convincente a questa domanda.

I residenti del centro storico chiedono che, durante il periodo di apertura sperimentale della ZTL, dal 8 dicembre 2023 al 6 gennaio 2024, i parcheggi sotterranei e le strisce blu siano gratuiti per loro. Inoltre, chiedono che coloro che già pagano un abbonamento ricevano un’agevolazione per questo periodo sperimentale.

Questa richiesta nasce dal fatto che anche i residenti, come i commercianti e i consumatori, sono delle famiglie che devono essere aiutate economicamente, soprattutto in un periodo delicato come il Natale.

Nel frattempo, i residenti stanno organizzando ulteriori iniziative contro questa inopportuna apertura della ZTL. Nei prossimi giorni, sarà depositata una petizione presso il Comune di Terni e la Prefettura.

dal Comunicato di Famiglie del centro storico

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*