Presentato progetto “Borghi delle Due Valli”, coinvolge quattro comuni, ecco quali

Presentato progetto “Borghi delle Due Valli”, coinvolge quattro comuni, ecco quali

Si è svolta oggi a Palazzo Donini la presentazione dell’output del progetto di turismo integrato “I Borghi delle due valli – Crocevia di esperienze” che coinvolge i territori di Torgiano, Comune capofila di progetto, insieme a Bettona, Cannara e Collazzone, attraverso la realizzazione di una rete territoriale di esperienze ed itinerari da percorrere a piedi ed in bicicletta, alla scoperta delle eccellenze culturali, paesaggistiche, enogastronomiche ed artistiche, che questo “crocevia d’Umbria” offre.

Alla presentazione è intervenuta la Presidente della Regione Umbria che si è congratulata con i partner di progetto per il lavoro svolto che “è in linea con la progettualità e gli obiettivi turistici regionali, a cui stiamo lavorando da circa due anni – ha commentato la Presidente – che riguarda la valorizzazione del brand Umbria come meta e destinazione turistica con tutte le eccellenze che questa nostra regione ha e può offrire.

Questo progetto rientra in un ambito che oggi è molto sentito ed attenzionato, quello del turismo lento, che non guarda solo le mete storiche dell’Umbria, ma tende a valorizzare i borghi, il paesaggio e gli altri attrattori turistici come ad esempio quelli enogastronomici. Un plauso va fatto al lavoro di rete messo in atto dai quattro Comuni coinvolti per la realizzazione del progetto che punta ad evidenziare questa parte di territorio, all’interno del portale Umbriatourism”.

Il progetto

Il progetto, finanziato con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Asse 8 – Azione 8.7.1 del Por Fesr Umbria 2014-2020, grazie all’avviso volto al sostegno e alla realizzazione di progetti di valorizzazione e sviluppo dell’offerta territoriale e dei servizi ad essi connessi, fa parte delle linee strategiche messe in atto dalla Regione Umbria per il rilancio del turismo post emergenza Covid-19, che prevede una serie di azioni di riposizionamento dell’offerta turistica e del brand turistico Umbria.

“Sono molto orgogliosa di questo risultato – commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Torgiano, capofila del progetto – Sono stati due anni difficili e di intenso lavoro. Lavoro di squadra tra i comuni coinvolti, che ringrazio infinitamente, e la Regione che ha messo in campo risorse importanti per la valorizzazione dei nostri territori e della nostra bella Umbria. Un risultato di livello, grazie ai professionisti e partner coinvolti, che voglio ringraziare per la professionalità e l’impegno. Presentiamo oggi, un prodotto turistico di valorizzazione dei nostri luoghi, delle nostre eccellenze enogastronomiche e dei nostri, tanti, attrattori culturali ed un contenitore accattivante e perfettamente integrato con il portale turistico regionale Umbriatourism. Percorsi suggestivi, trekking e bike, alla scoperta del nostro paesaggio e delle nostre bellezze”.

Il progetto “I Borghi delle due valli – Crocevia di esperienze” è partito dalla mappatura dei territori coinvolti e dall’identificazione degli attrattori culturali, artistici, paesaggistici, enogastronomici e culturali presenti nei centri storici dei quattro borghi coinvolti e lungo i sentieri, percorribili a piedi ed in bicicletta, nei pressi delle città. La mappatura è stata la base su cui sono stati poi costruiti dei percorsi ciclopedonali ad anello, per ogni comune coinvolto. Passeggiate rivolte a target diversi di pubblico – bikers, esperti camminatori, famiglie con bambini, e così via – dove all’attività outdoor, di scoperta del territorio a livello paesaggistico, è stata associata la scoperta delle emergenze culturali del territorio, le possibili esperienze enogastronomiche ed artistiche, ma anche prodotti tematici come ad esempio i luoghi della fede, gli eventi folcloristici e culturali, proposti durante l’anno, nei quattro comuni.

Grande anello

Ogni borgo è stato poi collegato agli altri grazie ad un “Grande anello dei Borghi delle Due Valli”, percorribile a piedi o in bicicletta, che lungo un percorso di circa 80 chilometri, attraversando colline di uliveti e vigneti, boschi e pianure, porta a visitare Torgiano, per fare poi tappa a Bettona, Cannara, Collazzone fino a tornare al punto di partenza a Torgiano, ma non senza aver prima visitato gli attrattori proposti.

Percorsi tracciati

Di tutti i percorsi tracciati, sono disponibili gratuitamente file GPX e Roadbook descrittivi che, oltre che da singoli camminatori e ciclisti, possono essere utilizzati da coloro che si occupano di organizzare attività escursionistiche per gruppi. I materiali redatti, sia in italiano che in inglese, che descrivono gli attrattori individuati, oltre che i percorsi sentieristici proposti, sono confluiti nel sottoportale creato ad hoc ed integrato con il portale turistico regionale UmbriaTourism, che sarà reso fruibile on line e aperto a tutti nei prossimi giorni, subito dopo il rilascio da parte del portale regionale, con l’obiettivo di incrementare i contenuti del portale regionale stesso, ma anche di creare un focus specifico sul territorio interessato dal progetto.

Il progetto di turismo integrato vede la luce grazie al lavoro di diversi professionisti della comunicazione, del web, della cartografia, guide ambientali – escursionistiche, e sarà “faro” per gli appassionati di turismo lento e di turismo esperienziale, che grazie ai contenuti caricati nel portale potranno percorrere tracciati mappati, godendo anche di tutto ciò che questa parte di Umbria può offrire a livello di esperienze a contatto con le realtà locali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*