Mezzogiorno di fuoco a Perugia, horeca palestre in piazza Italia, sarà protesta di MIO

Tutti accomunati da un unico desiderio quello di far sentire la propria voce

 
Chiama o scrivi in redazione


Mezzogiorno di fuoco a Perugia, horeca palestre in piazza Italia, sarà protesta di MIO

Mezzogiorno di fuoco a Perugia, horeca palestre in piazza Italia, sarà protesta di MIO

Doveva partire un mega corteo da pian di Massiano, decine e decine di auto e furgoni sarebbero dovuti arrivare  fino in piazza Italia a Perugia per il sit in. A protestare, bloccando – di fatto – la città, sono i ristoratori, bar, caffè, palestre e chi più ne ha più ne metta, tra coloro che, da mesi sono vessati, da decreti che, di fatto, non arrestano per niente l’avanzata del coronavirus.

Il corteo di auto, stante le restrizioni imposte dal contenimento della pandemia, non si potrà più fare ma, domattina alle 11,30, piazza Italia – opportunamente allestita – sarà teatro di una tra le più grosse manifestazioni di protesta che questo comparto è riuscita a mettere insieme. Lo slogan, del Movimento Imprese Ospitalità dell’Umbria, è rimasto lo stesso “Mezzogiorno di fuoco“.

© Protetto da Copyright DMCA

Unì palco nello slargo e tanti x rosse in terra questo per rispettare il distanziamento. A Perugia sono attese per quella che, da mobile si è trasformata in protesta statica, decine di ristoratori, baristi, commercianti, partite iva, imprenditori, gestori e proprietari di palestre.

Tutti accomunati da un unico desiderio quello di far sentire la propria voce e la voglia di rivendicare un sacrosanto diritto, quello del lavoro. Anche e soprattutto a fronte del fatto che – e ora mai è chiaro – non sono certo questi i settori a rischio, ma bensì ben altri comportamenti anche istituzionali, in primis no essere riusciti ad approvvigionarsi dei vacciniin tempi ragionevoli ed efficaci. A tal punto che l’Italia è al 6 per cento nel mentre per Israele non sarà lontana l’immunità di gregge.

Il comunicato di MIO – Venerdì 26 Febbraio alle 11.30 in Piazza Italia a Perugia si terrà una manifestazione organizzata da M.I.O. alle quale ha aderito, oltre al settore horeca comprensivo della sua filiera ( produttori , distributori , agenti di commercio) , anche il settore delle palestre , il commercio e il mondo della notte. La protesta ha ad oggetto un messaggio molto semplice e diretto. NON ABBIAMO PIU’ TEMPO DA PERDERE. Occorre un cambio di passo che preveda , compatibilmente con la situazione sanitaria , un cronoprogramma dettagliato e inderogabile di riaperture . Non chiediamo elemosine . Chiediamo di poter fare il nostro lavoro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*