Lavoratrici appalti mense carceri, mancano ancora stipendi e Tfr

Lavoratrici appalti mense carceri, mancano ancora stipendi e Tfr

Lavoratrici appalti mense carceri, mancano ancora stipendi e Tfr

Hanno atteso, poi protestato e scioperato, ma continuano ad aspettare ancora stipendi arretrati e il loro Tfr. Sono le lavoratrici delle mense delle carceri umbre (Perugia, Terni e Spoleto), costrette a combattere, insieme al loro sindacato, la Filcams Cgil, contro un muro di gomma.

La situazione è simile a quella che aveva già portato ad uno sciopero, peraltro pienamente riuscito, a febbraio 2019: “Le lavoratrici infatti continuano ad avere alcune mensilità di stipendio arretrate, nonostante l’intervento del Provveditorato Toscana-Umbria del ministero della Giustizia, che ha erogato in solido le mensilità di dicembre 2018, gennaio e febbraio 2019 – spiegano Wendy Galarza, della Filcams Cgil di Perugia, e Matteo Lattanzi, della Filcams Cgil di Terni – Resta la mensilità di marzo, ma soprattutto tutta la parte relativa al trattamento di fine rapporto con Food&Facility, la società che aveva precedentemente in gestione l’appalto”.

La Filcams Cgil torna quindi a chiedere una risposta definitiva, con il pagamento di tutte le spettanze, in modo da “normalizzare” una situazione che da troppo tempo si trascina, compromettendo anche la serenità delle lavoratrici nel nuovo appalto.

Commenta per primo

Rispondi