Coronavirus, alla Ceplast di Terni i dipendenti avranno più soldi in busta paga

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, alla Ceplast di Terni i dipendenti avranno più soldi in busta paga

Coronavirus, alla Ceplast di Terni i dipendenti avranno più soldi in busta paga

“In momenti di grande difficoltà come questo, riteniamo che ogni impresa, in qualunque settore, debba assumersi l’impegno di sostenere il territorio e difendere ancor più concretamente la sicurezza dei suoi lavoratori e dei suoi prodotti”. Comincia così la lettera che Marco e Stefano Centinari, titolari della Ceplast di Terni, imprenditori di seconda generazione, hanno indirizzato a tutti i loro dipendenti.  

Per ringraziarli dell’instancabile impegno e della dedizione che in queste difficili settimane non sono mai venuti meno, ma anche per ricompensare ogni lavoratore con un bonus mensile di 250 euro netti. “Tale benefit – è scritto nella lettera – è stato erogato nel mese di marzo 2020 e sarà ripetuto ogni mese per tutta la durata della emergenza a chi quotidianamente dimostra senso di responsabilità ed attaccamento al lavoro.

“È doveroso – scrivono Marco e Stefano Centinari – ringraziare i nostri dipendenti che, continuando a lavorare, hanno garantito alla nostra azienda di poter funzionare senza sosta, permettendoci di onorare tutti gli impegni presi nei confronti dei nostri clienti della grande distribuzione alimentare e degli enti pubblici per la gestione della raccolta differenziata dei rifiuti”.

Ceplast, fondata oltre 40 anni fa, è specializzata nella produzione di imballaggi biodegradabili e compostabili per la grande distribuzione organizzata ed è leader di settore nel mercato nazionale ed europeo.

L’azienda, tra quelle autorizzate a proseguire l’attività, ha, sin dall’inizio dell’emergenza, messo in atto una serie di procedure straordinarie, in linea con quanto previsto dal Protocollo condiviso per il contrasto e contenimento della diffusione del virus, per garantire la sicurezza di tutti gli operatori, lavorando a pieno regime anche in queste circostanze così difficili.

Nella lettera i fratelli Centinari ringraziano anche tutti i fornitori della filiera produttiva e logistica, perché – scrivono – è anche grazie al loro impegno che i nostri prodotti continuano ad arrivare presso i clienti. Oggi più che mai dobbiamo essere orgogliosi del nostro lavoro, del nostro Paese. Stringiamo i denti, restiamo uniti e rispettiamo scrupolosamente tutte le regole.

Nei giorni scorsi Marco e Stefano Centinari insieme e tutti i collaboratori della Ceplast spa, hanno donato all’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni, un dispositivo trasportabile di biocontenimento, per un valore di circa € 25.000. Tale sistema permetterà lo spostamento con protezione dall’ambeite esterno, anche in ambulanza, di pazienti affetti da malattie altamente contagiose o di pazienti con deficit immunitario.

1 Trackback / Pingback

  1. Coronavirus, alla Ceplast di Terni i dipendenti avranno più soldi in busta - Corona Virus News

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*