CISAL FederEnergia, 24% dei lavoratori di Umbra Acque, risultato storico

E' divenuta l’Organizzazione Sindacale più rappresentativa

 
Chiama o scrivi in redazione


CISAL FederEnergia, 24% dei lavoratori di Umbra Acque, risultato storico

La CISAL FederEnergia Umbria condivide con tutti i Lavoratori e le Lavoratrici i risultati raggiunti e lo storico consolidamento in Umbra Acque SpA, con la responsabilità di essere divenuta l’Organizzazione Sindacale più rappresentativa.

L’esperienza portata da CISAL nelle aziende del territorio è la risposta alle tante richieste e necessità restate inascoltate per troppo tempo. Rispetto ad un costante allontanamento dei Lavoratori dalle attività o dagli interessi di ambito sindacale, si registra anche una crescente attenzione verso un nuovo modo di parlare, di portare competenze, di favorire un modello di Sindacato libero e al tempo stesso paritario all’interno della sua organizzazione.

La scelta di strutturare all’interno delle aziende stesse, un’organizzazione capillare per mantenere contatto costante e garantire ascolto ai Lavoratori, ha promosso una rinnovata partecipazione e consentito tempi di reazione ed intervento immediati nella gestione di ogni tipo di istanza.

È stata una scelta coraggiosa, che ha portato una nuova energia nell’interpretare e rappresentare le relazioni industriali nelle aziende del settore idrico e non solo, con un’azione finalmente libera ed indipendente nel cogliere e gestire le vere evoluzioni di un mercato fondamentale per il territorio e per la cittadinanza tutta, già martoriata negli affetti e nelle certezze in questo ultimo anno.

CISAL Federnergia da circa 10 anni presente in Umbra Acque SpA, rappresenta oggi circa il 24% dei dipendenti della Società, indirizzandosi al superamento ormai prossimo del 40% della popolazione sindacalizzata. Un risultato ormai concreto passato per il successo elettorale del 2020 che la pongono con la massima rappresentanza all’interno della RSU.

Analogo risultato a quello registrato nella ternana Umbriadue Servizi Idrici scarl, dove addirittura l’esito delle urne fece registrare, nell’ultima tornata elettorale per il rinnovo dei Rappresentanti Sindacali, nei seggi di Terni ed Orvieto il riconoscimento di oltre il 46% delle preferenze espresse.

A queste persone, che hanno saputo rispondere con coraggio e coerenza alle enormi difficoltà a volte amplificate nel proprio lavoro, oggi rinnoviamo il nostro impegno e il nostro debito, per quella fiducia e quelle aspettative con cui abbiamo costruito insieme una realtà ormai di riferimento nel Settore Idrico ed elettrico per la Regione Umbria.

Siamo onorati dell’accoglienza crescente che i Lavoratori e le Lavoratrici hanno dato alla CISAL negli ultimi anni; esser riconosciuti semplicemente come Lavoratori tra Lavoratori, con il desiderio di voler essere la vera voce delle Persone nelle Aziende  ed aver – oggi – raggiunto questi livelli di rappresentatività rafforza il nostro modo di essere e fare sindacato, contrapposto alla logica di chi intende interpretare il proprio ruolo come “Organo Istituzionale di Palazzo” caratterizzato da tatticismi che talvolta generano – o per meglio dire, degenerano in – pratiche autoreferenziali.

La Segreteria CISAL FederEnergia Umbria quindi, tramite tutto il Direttivo Regionale, conferma che proseguirà la propria attività con l’attenzione al quotidiano, vicini e attenti ad ogni collega che lo desidera. Nei modi che ci hanno resi il sindacato di riferimento per tutti.

Faremo ancora molta strada insieme, pronti come sempre ad affrontarne anche i tratti più difficili quando sarà necessario, convinti che la capacità e la volontà di essere un gruppo coeso e unito daranno l’energia e la voglia di continuare a crescere insieme, tutti.” –

Enrico Batocchi, Segretario Generale CISAL FederEnergia Umbria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*