Approvato decreto di riforma dell’Agea primo passo per i pagamenti in agricoltura?

Giacomo Leonelli (Pd) sollecita maggiori finanziamente per l'agricoltura biologica e l'imprenditoria giovanile
Giacomo Leonelli (Pd) sollecita maggiori finanziamente per l'agricoltura biologica e l'imprenditoria giovanile

Approvato decreto di riforma dell’Agea primo passo per i pagamenti in agricoltura?  Speriamo “E’ un primo passo importante nella riforma di Agea, riforma da tutti auspicata e sulla quale come assessori regionali alle politiche agricole stiamo lavorando da mesi insieme al Ministero”. L’assessore regionale alle politiche agricole, Fernanda Cecchini, commenta positivamente l’approvazione in via definitiva del decreto legislativo da parte del Consiglio dei Ministri per la riorganizzazione dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA).

LEGGI ANCHE: Pagamenti psr Umbria tavolo verde Agea si impegna a definire tempi certi per domande imprese

Certamente il presidente Gentiloni, approvando e firmando il relativo decreto, ha mantenuto un impegno importante verso il mondo agricolo – ha proseguito l’assessore Cecchini-. Certo non è che con questo decreto di colpo si risolvono tutti i problemi esistenti ed i ritardi, spesso incredibili ed inaccettabili, che si sono riscontrati nei pagamenti a favore delle aziende agricole. Ma sicuramente la direzione intrapresa è quella giusta e dunque il nostro impegno per giungere ad una definitiva e completa riorganizzazione di Agea e di tutto il sistema dei pagamenti in agricoltura proseguirà senza un minuto di sosta”.

La riorganizzazione dell’Agea, così come prevede il decreto approvato, si prefigge l’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi erogati alle imprese agricole; razionalizzare e contenere la spesa; innalzare l’ efficienza del sistema di pagamenti; rivedere e ottimizzare il modello di coordinamento degli organismi pagatori a livello regionale; rivedere l’ attuale sistema di gestione del SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale); ottimizzare l’ accesso alle informazioni, mediante la realizzazione di una piattaforma informatica che permetta una più forte integrazione tra le articolazioni regionali e la struttura centrale.

Altro obiettivo è assicurare in modo più strutturato e netto la separazione tra le funzioni di Organismo di coordinamento e di Organismo pagatore attribuite all’ Agea.

“Nel frattempo – sottolinea l’assessore Cecchini – l’Agea, a partire da questa settimana, ha messo a disposizione dell’Umbria due persone che costituiranno un Ufficio decentrato nella nostra Regione e che si metteranno a disposizione delle aziende agricole interessate per affrontare e risolvere tutti i problemi relativi ai pagamenti ancora non erogati”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*