Suppletive, Alessandrini festeggia in barba al decreto, ma arriva la smentita

 
Chiama o scrivi in redazione


Suppletive, Alessandrini festeggia in barba al decreto, ma arriva la smentita

“La deputata della Lega Barbara Saltamartini ha postato su Facebook le foto di una festa, alla quale ha preso parte, a Terni in una casa privata con 60 persone per celebrare la vittoria della candidata leghista Valeria Alessandrini alle suppletive in Umbria”. Questo è quanto scrive La Repubblica in articolo oggi.

Ma la cosa non sarebbe vera. Nessuna festa in una casa privata con 60 persone, sarebbe stata fatta, ma solo 4 amici intimi a festeggiare la vittoria, così com’era scritto nelle foto pubblicate sul profilo dell’onorevole.

Nello stesso post c’erano 4 foto, di cui una (la foto in alto) dove si vedeva la neo senatrice, Valeria Alessandrini, fare un selfie con un gruppo di persone dietro. Foto poi cancellata successivamente. “In barba al decreto del governo con le misure contro il Coronavirus, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale, che sconsiglia esplicitamente gli assembramenti di persone anche nelle zone dove il contagio è meno diffuso. Saltamartini è stata travolta da una pioggia di critiche sul suo profilo, anche da parte di elettori leghisti o di destra” -, così come riporta La Repubblica.

E’ arrivata subito la smentita dall’onorevole Barbara Saltamartini: “Diversamente da quanto riportato oggi da La Repubblica, evidentemente male informata, ieri né la Lega Terni né la sottoscritta hanno organizzato alcuna festa per i risultati elettorali. Le solite fake news appositamente veicolate per screditare il nostro lavoro”.

“Ammesso e non concesso che sia vero ciò che afferma l’onorevole Barbara Saltamartini – dice un lettore su Facebook -, ovvero che Repubblica ha preso una cantonata e non c’è stata nessuna festa, è un messaggio comunque sconsiderato da dare in questo momento dove l’unica cosa che conta è evitare assembramenti e contatti ravvicinati”.

Se si osservano le altre tre foto del post, in una in particolare si vede la vincitrice con gli onorevoli Saltamartini, Caparvi e Marchetti farsi un selfie, ma dietro di loro c’è una vetrata con il riflesso di alcune persone. Tutto il post nella mattinata oggi è stato cancellato del tutto

Abbiamo chiesto chiarimenti ai diretti interessati, tramite il loro ufficio stampa, ma nessuna risposta è pervenuta. Siamo ancora in attesa.




Intanto l’opposizione attacca: “Ci lascia allibiti il fatto che una rappresentante delle istituzioni come la parlamentare leghista Barbara Saltamartini abbia organizzato una festa con più di 60 persone, disattendendo completamente le disposizioni del Governo per evitare il contagio da Coronavirus e addirittura pubblicizzando l’evento con un post festaiolo su Facebook”, scrivono in una nota i commissari di Europa Verde per l’Umbria, Gianfranco Mascia e Francesco Alemanni, che proseguono: “In realtà, non ci meraviglia l’atteggiamento dei rappresentanti della Lega che abbiamo già potuto toccare con mano nel fine settimana quando, secondo la CNN, una fuga di informazioni da parte dell’ufficio stampa della Regione Lombardia ha reso di dominio pubblico la bozza del decreto con cui il Governo ha aumentato le misure di sicurezza nelle cosiddette zone rosse”. “Anche in momenti di crisi per il nostro Paese, di cui si occupa solo per farne terreno di scontro politico sui social, la Lega è capace solo di feste e Papeete. I suoi rappresentanti non hanno nessun rispetto per le vittime e le loro famiglie e non sono capaci di rispettare neanche una norma elementare. Ci aspettiamo almeno un mea culpa dalla suddetta parlamentare, attraverso i social network tanto cari a lei e al suo capo. Nonostante i dubbi sul fatto che questo possa servire a modificare l’atteggiamento dei leghisti nei confronti delle istituzioni, – concludono Mascia e Alemanni, – ci incoraggia ciò che diceva George Eliot: ‘L’inizio del pentimento è l’inizio di una nuova vita’”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*