Voleva ”ricongiungersi” con i parenti in Umbria, arrestato latitante a Milano

 
Chiama o scrivi in redazione


Stava rubando in un'auto, arriva la volante e fugge, è inseguimento per Città di Castello

Voleva ”ricongiungersi” con i parenti in Umbria, arrestato latitante a Milano

Era colpito da un provvedimento giudiziario emesso nel luglio del 2019 dall’Ufficio esecuzioni della Procura della Repubblica di Perugia, per una pena definitiva pari a 6 anni di reclusione e il pagamento di una multa di 30mila euro per violazioni alla normativa sul traffico di sostanze stupefacenti e, inoltre, era stato condannato, sempre con sentenza definitiva, alla pena di 1 mese e 10 giorni per guida in stato di ebbrezza.

Un italo-domenicano di 35 anni, che si era presentato in frontiera dicendo di volersi ricongiungere a dei parenti in Italia, è stato arrestato perché ricercato. I finanzieri di Ponte Chiasso (Como) lo hanno scoperto nell’ambito dei controlli antipandemia effettuati alla frontiera italo-elvetica. L’uomo, di rientro dalla Germania, attestava nel modello di autocertificazione di volersi ricongiungere al proprio nucleo familiare in Umbria. La consultazione delle banche dati ha permesso di appurare che era colpito da un provvedimento giudiziario emesso nel luglio del 2019.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*