Violenza e minaccia nei confronti della mamma, allontanato e braccialetto elettronico per lui

La Polizia di Stato interviene per proteggere una madre da ulteriori violenze e minacce

Violenza e minaccia nei confronti della mamma, allontanato e braccialetto elettronico per lui

Violenza e minaccia  – La Polizia di Stato del Commissariato di Assisi ha recentemente eseguito un’ordinanza di misura cautelare per proteggere una madre da ulteriori violenze e minacce figlio. L’ordinanza, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Perugia, riguarda un uomo di 27 anni indagato per maltrattamenti in famiglia.

Il 14 marzo scorso, il giovane ha usato la violenza sulla mamma per impossessarsi della borsa, costringendola con minacce a consegnargli 100 euro per restituirgliela. A seguito dell’aggressione, la poveretta ha riportato lesioni personali, tra cui la frattura di una costola, prognosi di guarigione di 25 giorni.

La condotta violenta e minacciosa dell’uomo ha generato un profondo stato di ansia e paura nella vittima, spingendola a denunciare l’accaduto alla Polizia di Stato. Sulla base delle prove raccolte durante le indagini, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Perugia ha ritenuto sussistenti i gravi indizi di colpevolezza e ha emesso un’ordinanza di applicazione della misura cautelare.

La misura prevede il divieto di avvicinamento alla persona offesa, con l’obbligo per l’indagato di mantenere una distanza non inferiore a 500 metri e il divieto di comunicare con la stessa. Per garantire il rispetto di questa misura, il Giudice ha disposto un controllo mediante dispositivo elettronico.

Gli agenti del Commissariato di Assisi hanno notificato l’ordinanza all’indagato, assicurando così l’effettiva applicazione della misura cautelare. Questo intervento rappresenta un importante passo avanti nella protezione delle vittime di maltrattamenti in famiglia e sottolinea l’impegno delle forze dell’ordine nel garantire la sicurezza dei cittadini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*