Sanità, primario di Otorinolaringoiatria sarebbe indagato, inchiesta sanità

Sanità, primario di Otorinolaringoiatria sarebbe indagato
Ospedale Perugia

Sanità, primario di Otorinolaringoiatria sarebbe indagato, inchiesta sanità

Il primario di Otorinolaringoiatria dell’ospedale di Perugia sarebbe indagato dalla Procura nell’ambito dell’inchiesta sui concorsi truccati al Santa Maria della Misericordia. Sarebbe accusato del reato di abuso d’ufficio. La notizia è riportata oggi nella carta stampa.

In particolare il Messaggero Umbria scrive che «è stato perquisito dai militari della guardia di finanza del Comando provinciale che gli hanno sequestrato il telefono cellulare. Massimo riserbo riguardo la questione sulla quale ha acceso i fari la magistratura».

I fatti contestati – scrive – riguarderebbero un fatto “nuovo” rispetto ai concorsi pilotati. L’analisi delle numerose intercettazioni agli atti del fascicolo avrebbe innescato l’iscrizione nel registro degli indagati del primario della Struttura complessa della clinica otorinolaringoiatrica.

Il primario nel recente passato era già stato inquisito dalla medesima Procura per una vicenda legata alla morte di un architetto di Viterbo avvenuta nel luglio 2015, alcuni giorni dopo l’operazione per un’emorragia.

Commenta per primo

Rispondi