Rapina all’hotel Vega, il racconto choc del gestore: «Tre minuti di terrore»

 
Chiama o scrivi in redazione


Rapina all'hotel Vega, il racconto choc del gestore: «Tre minuti di terrore»

Rapina all’hotel Vega, il racconto choc del gestore: «Tre minuti di terrore» Tre minuti di terrore. Tanto è bastato ai ladri per arraffare un po’ di soldi e darsi alla fuga. E’ la rapina avvenuta all’hotel Vega di Ponte Valleceppi nella serata di sabato intorno alle 20,30. «Cercavano la cassaforte. Mi hanno puntato una pistola in faccia e mi hanno detto “la cassaforte, dov’è la cassaforte?”. Ma noi non l’abbiamo, perché la maggior parte delle transazioni avvengono per via telematica. Abbiamo giusto qualche centinaio di euro in cassa per dare il resto ai clienti. Ed è stato quanto si sono presi i banditi». E’ quanto ha dichiarato il gestore dell’hotel alla polizia, parole riportate oggi dal Messaggero Umbria.

Il quotidiano scrive che si è trattato di tre banditi col volto coperto i guanti e armati di una pistola e un taser (una pistola elettrica), un italiano con l’accento tipico dell’est Europa. «Per fortuna in quel momento nella hall non c’era nessuno, dal momento che i clienti erano in camera oppure erano fuori dell’albergo – dice ancora il gestore della struttura – quindi a parte me nessuno se li
è trovati di fronte. Inizialmente ho pensato a una cosa irreale, poi quando ho capito che volevano i soldi in parte mi sono tranquillizzato. Ho capito che una volta intascati quei 400 euro che c’erano in cassa sarebbero scappati». E così è stato hanno preso i soldi e sono scappati via.

Un colpo simile è avvenuto in un albergo a Foino della Chiana (Arezzo) a poca distanza dall’autostrada A1. All’interno c’erano alcuni ospiti e due dipendenti. I quattro banditi armati e con il viso coperto hanno sparato anche un colpo in aria e poi si sono fatti aprire la cassaforte: all’interno c’erano solo 180 euro.

A Foligno, invece, un bandito solitario ha fatto irruzione alle 20,20 di sabato, alla tabaccheria in via XVI giugno a Foligno, anche qui sono stati esplosi colpi di pistola, risultando poi essere una scacciacani. Solo una tentata rapina, il malvivente e scappato via a piedi e a mani vuote.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*