Pugno in faccia ad anziano, tac ripetuta oggi, condizioni ancora gravi

il paziente continua ad essere in prognosi riservata

Pungo in faccia ad anziano, tac ripetuta oggi, condizioni ancora gravi

Pugno in faccia ad anziano, tac ripetuta oggi, condizioni ancora gravi

L’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera di Perugia, Mario Mariano, comunica che, anche la giornata di oggi è stato ripetuto un esame tac al paziente di settantuno anni colpito al volto a Città di Castello. Nella giornata di ieri l’esame non ha evidenziato sanguinamenti ulteriori rispetto a quello preoccupante di ieri, lo comunica la dottoressa Nunzia Cenci della struttura di neurochirurgia dell’azienda ospedaliera di Perugia che, riferisce inoltre, che al momento non è previsto alcun intervento chirurgico. Le condizioni sono stabili, il paziente continua ad essere in prognosi riservata.

“Seguiamo con evidente apprensione la vicenda nella sua evoluzione e siamo vicini alla famiglia e al settantunenne rimasto vittima di un aggressione ed ora ricoverato all’ospedale di Perugia. Un  fatto di cronaca che non scalfisce il senso di civiltà della nostra comunità, su cui l’autorità giudiziaria e le forze dell’ordine faranno, come sempre, piena luce. Ai Carabinieri, guidati dal luogotenente, Fabrizio Capalti, comandante interinale della compagnia di Città di Castello, giunga il più sentito plauso e ringraziamento per la prontezza dell’intervento effettuato.” E’ quanto dichiarato dal sindaco, Luciano Bacchetta,  in riferimento all’episodio di cronaca che si è verificato ieri pomeriggio a Città di Castello come reso noto dai Carabinieri.

Commenta per primo

Rispondi