Perugia, una città quasi normale con le luminarie, ma dopo le 22… 📸 FOTO

 
Chiama o scrivi in redazione


Perugia, una città quasi normale con le luminarie, ma dopo le 22…

Fa male vedere una città vuota, ma fa ancora più male vedere una città che pian pian si svuota e diventa silenziosa. Al calar della sera, con l’avvicinarsi del coprifuoco, si vedono le Forze dell’Ordine che fanno su e giù per Corso Vannucci. La campana che suona le ore 22 e la gente che scappa via.

© Protetto da Copyright DMCA

Cala il sipario del silenzio, si sente solo il rumore del campanellino delle biciclette dei riders che corrono per consegnare il prossimo pasto o il rumore delle auto di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Provinciale. Stop è ora di rientrare a casa. Basta passeggiare, basta chiacchierare, basta fare acquisti, fuori non si può più stare. Tutto questo a causa di una pandemia che dà i primi segnali di cedimento, in una seconda ondata che dal mese di agosto sta stremando tutti.

Arriva il Natale! Come sarà? E’ quello che si domandano tutti. Le luminarie natalizie, da poco installate, e gli alberelli illuminati davanti ad ogni attività hanno acceso un po’ di speranza ai commercianti del centro storico. Certo, non sarà un Natale normale quello del 2020 senza i mercatini, le giostre, la pista di ghiaccio, niente Capodanno in Piazza, niente auguri con baci e abbracci. Niente folla di persone, no assembramenti, sì a mantenere la distanza di sicurezza e ad indossare bene a mascherina.

Luci di Natale molto semplici che arricchiscono la via principale e le quelle limitrofe dell’Acropoli. Un giallo dorato che illumina anche le piccole strade come la via dei Priori, la via Mazzini e la via Cardarelli.

Chi guarda le luci dalla fontana verso piazza Italia, vede una quasi normalità, ma quando ci si avvicina gli spazi vuoti prendono il sopravvento, quelli che ogni anno sono pieni di gente, quando da un negozio all’altro fanno i primi acquisti di Natale.

Piazza Italia è al buio, lì ancora non ci sono luminarie, almeno per ora. Stessa sorte per i giardini Carducci. Le scalinate di piazza IV Novembre sono ancora transennate e sempre qui la prossima settimana dovrà essere montato l’albero di Natale. (mz)


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*