Parroco di Bastia Umbra contagiato dal covid-19, sospesi i riti liturgici

 
Chiama o scrivi in redazione


Entrano con la bicicletta in chiesa a Bastia umbra e si mettono a gridare

Parroco di Bastia Umbra contagiato dal covid-19, sospesi i riti liturgici

Un parroco, della parrocchia di San Michele Arcangelo a Bastia Umbra, è risultato contagiato dal Covid-19. La notizia è arrivata ieri mattina quando è stato deciso di chiudere le chiese e la sede parrocchiale di via Roma, oltre a sospendere i riti liturgici. Sembra che il sacerdote colpito dal virus abbia avvertito alcuni sintomi nella giornata di lunedì, e una leggera febbre. Il tampone eseguito nella mattinata di martedì ha dato esito positivo del contagio.

© Protetto da Copyright DMCA

La funzione religiosa nel giorno delle Ceneri, primo giorno di Quaresima, è stata celebrata con la Messa vespertina delle 19 nella chiesa parrocchiale di San Michele. A presiederla don Jean Paul, vicario generale della Diocesi di Assisi, Gualdo e Nocera, sempre molto vicino alla comunità di Bastia Umbra.

Tutti i preti sono in isolamento volontario, oltre naturalmente al contagiato, e tutti utilizzano la residenza parrocchiale di via Roma.

“Semplicemente per correttezza e per tranquillizzare le persone che tra lunedì e martedì ho incontrato, pur portando sempre la mascherina, che il sacerdote positivo non sono io, almeno fino a quanto non mi sottoporrò al tampone. Buona giornata”. E’ quanto dice Don Marco Armillei commentando il nostro articolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*